TRX, nasce la radio del rap che si ascolta solo via app

TRX, nasce la radio del rap che si ascolta solo via app

Tra i sostenitori e protagonisti Fabri Fibra, Salmo, Guè Pequeno, Marracash, Ensi e Clementino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il rap ha la sua casa. È TRX, la radio dedicata al rap, sostenuta e creata da Fabri Fibra, Salmo, Guè Pequeno, Marracash, Clementino e Ensi da un’idea di Paola Zukar (manager di big come Fabri, Marra e Clementino). Si ascolta solo tramite via app, è totalmente gratuita e vede una programmazione scelta ad hoc dagli artisti citati prima. Basta aprire l’app e iniziare l’ascolto come se ci si trovasse davanti a qualsiasi altro player. Si ha la possibilità di vedere gli ultimi brani trasmessi prima dell’apertura dell’app.

Loro sono parte attiva e dj/conduttori a tutti gli effetti. Il rap influisce sempre più nella società e finalmente ha un canale totalmente dedicato.

La radio, però, era nata nel 2018.  Sin da subito il suo potenziale è cresciuto:  200mila download nei soli primi 30 giorni di vita, 70mila ascoltatori unici al mese. Numeri impossibili da non notare. Radio Italia, infatti, ha ben presto espresso il suo interesse e oggi è entrata in società con TRX. La ospita nei suoi studi ma le ha lasciato il pieno potere decisionale sui contenuti e sulla linea da seguire. Proprio per questo il motto della radio, ascoltabile 24h su 24, rimane “Il rap per  chi ne sa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it