Roma, 2.600 studenti contro discriminazioni: è la campagna ‘Io non odio’

Evento finale dell'iniziativa della Regione Lazio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(DIRE) Roma, 12 dic. – Giornata conclusiva della prima edizione di ‘Io non odio’ all’Auditorium di Roma. Il progetto, a cura della Regione Lazio, ha visto la partecipazione di 41 istituti superiori di Roma e del Lazio, di 144 classi, 2.688 studenti e 120 docenti. Questi si sono confrontati con scrittori, artisti, musicisti, attori e istituzioni su temi quali cyberbullismo, violenza di genere, razzismo, e tutte le altre forme di discriminazione.

Nel corso del cammino intrapreso, hanno considerato approcci diversi riguardo a parole come ‘altro’ e ‘diverso’, attraverso la musica, la letteratura, il cinema e il teatro. Oggi, in occasione dell’evento conclusivo della campagna, sono state proclamate le tre scuole vincitrici del progetto e consegnate due ‘mensioni speciali’. A premiare i ragazzi, tra gli altri, la rivelazione di X Factor 12, Sherol Dos Santos, l’attrice Carlotta Natoli e l’assessora alle Pari opportunità della Regione Lazio, Giovanna Pugliese.

“Sono commossa ed emozionata- ha detto l’assessora parlando ai ragazzi– di questi fantastici lavori. So quanto possa essere difficile portarli avanti parallelamente allo studio. Questa prima edizione di ‘Io non odio’ è stata un successo, ma non finisce qui: continueremo a fare iniziative sul territorio per farvi conoscere storie altrettanto importanti. Voi avete una grande responsabilità, ci dovremo battere perché in futuro le differenze tra le persone non esistano più”.

Nel corso dell’evento di oggi i ragazzi hanno inoltre potuto ascoltare la testimonianza di Flavia Rizza, che ha raccontato la sua personale esperienza e le sue battaglie contro il bullismo e cyberbullismo. Flavia, da anni, gira per le scuole per sensibilizzare gli studenti sul tema.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it