VIDEO| Il concerto di CLAVDIO al Monk di Roma in due minuti

Sul palco Togliatti Boulevard e la voce coinvolgente del cantante
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – È la rivelazione di Bomba Dischi, la sua voce è penetrante e i suoi testi sono sospesi tra ironia e amarezza: lui è CLAVDIO. Dopo più di 50 date in giro per l’Italia, il cantautore romano ha concluso il suo lungo tour con la data romana al Monk in occasione della rassegna musicale Roma Fiocca.  A riscaldare il palco dell’atteso live di Clavdio sono stati Joe Costa e Le Ore

Nacchere, Amazon, Le tue gambe, Ricordi, Suriname, Morto, Cuore, TedescaQueste sono solo alcune delle canzoni che l’artista ha portato sul palco del club romano che tutti i presenti (compresi noi) hanno cantato a squarciagola.  Brani che sono contenuti in Togliatti Boulevard: l’album d’esordio di Clavdio, uscito lo scorso 29 marzo per Bomba Dischi. Quello del cantautore è stato un concerto intimo e verace che si è concluso con la cover di Cucurrucucú paloma del grande Franco Battiato.

Togliatti Boulevard, l’idea di CLAVDIO

Questo disco è stato scritto dove capitava, per la maggior parte in macchina. Uscivo da casa la mattina portandomi dietro la chitarra, al ritorno dal lavoro mi fermavo da qualche parte per portare avanti un’idea, o per chiudere la scrittura di un pezzo, perché tornare a casa voleva dire mettere il punto alla giornata, ma anche perché non avevo posti attrezzati per registrare e stare tranquillo. Per registrarlo mi sono attrezzato un po’ ovunque, casa, casa di mio cugino, box, box condiviso, studio per alcune voci visto che ad una certo punto per spostarmi di qua e di la con la strumentazione hanno finito per rubarmi microfoni ed altro dalla macchina. Insomma un disco fisicamente difficile”.

Ecco alcune foto della serata al Monk:

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it