Da X Factor al primo singolo: intervista a Sherol Dos Santos

Da X Factor al primo singolo: intervista a Sherol Dos Santos

Il 16 dicembre e' uscito il primo singolo, 'Pleiadi', che ha inaugurato il primo progetto discografico, in uscita a primavera 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’ambizione di chi vuole andare avanti, la forza di chi e’ consapevole di avere le giuste capacita’, ovvero una voce come forse poche ce ne sono in giro. Sherol Dos Santos e’ una giovanissima cantante, in arrivo dall’estrema periferia di Roma, reduce dal successo di X Factor 2018.

Non vinse, e’ vero, ma conquisto’ pubblico e critica, al punto da far commuovere un artista spesso duro con i suoi allievi, come Manuel Agnelli.

Dietro una evidente raffinatezza si nasconde una grinta invidiabile, una voce soul, un timbro unico. Proprio l’esperienza a X Factor, arrivata un po’ per caso visto che al talent e’ stata iscritta dalle sue amiche, l’ha convinta che il suo mondo e’ proprio questo, il canto.

“Il 16 dicembre e’ uscito il primo singolo, ‘Pleiadi’, che ha inaugurato il primo progetto discografico, in uscita a primavera 2020”, racconta a Diregiovani.it.

Si tratta di un “un primo singolo a cui ne seguiranno altri due. Sono molto contenta, e’ un pezzo molto importante per me, appartiene ad una mia esperienza. Parla di un addio a una persona cara, ma resta una speranza dietro, non e’ un addio ‘negativo’. Infatti Pleiadi e’ un posto magico dove ci si puo’ incontrare di nuovo”.

Per Sherol la partecipazione a X Factor è “iniziata per gioco, per caso. Quando ho iniziato ho pero’ visto la felicita’ che mi dava e ho capito che non era impossibile per me farlo anche dopo. È stato emozionante capire che volevo fare questo e che avrei fatto di tutto per raggiungere l’obiettivo”. Giovanissima, poco piu’ che 20enne, eppure gia’ con le idee molto chiare: “Un consiglio che voglio dare e che puo’ sembrare scontato e’ di non aver paura di niente e di lasciare perdere le ansie. In quelli che si fa e’ importante metterci testa e impegno e fare il possibile per raggiungere quello che si vuole”.

Voce incredibile, in lei ha creduto da subito il leader degli Afterhours, tanto da ‘rompere’ il regolamento del programma, solo per lei, infatti, il verdetto (positivo) arrivo’ immediatamente dopo l’esibizione.

“Manuel e’ fantastico, anche dopo il programma mi e’ stato accanto, mi ha consigliato il piu’ possibile. Anche fuori e’ stato un vero coach”.

Pero’… sorride: “Non gli ho ancora inviato l’inedito! Comunque sono contenta di aver fatto questo percorso con lui. Per lui ho solo ringraziamenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it