Avendo usato il profilattico posso stare tranquilla da eventuali malattie?

Avendo usato il profilattico posso stare tranquilla da eventuali malattie?…

Salve, scrivo per una paura che non riesco a togliermi purtroppo. Mi sono frequentata con un ragazzo di cui non conosco lo stato sierologico, abbiamo avuto rapporti protetti da preservativo, in più lui dice di averlo sempre usato nei sui precedenti rapporti e di essere sano. Da qualche settimana avverto un linfonodo gonfio, e ho paura di aver contratto qualcosa. Avendo usato il profilattico posso stare tranquilla da eventuali malattie? Nell’ultimo periodo ho perso fiducia in lui e la mia ipocondria peggiora solo le cose.

Anonima


Cara Anonima,
comprendiamo la tua preoccupazione, quando si hanno rapporti con partner di cui non si conoscono i comportamenti sessuali o lo stato di salute è naturale preoccuparsi. Anzi denota una maturità e buon senso da parte tua porsi delle domande. Sei stata attenta e quindi se hai usato il preservativo dall’inizio del rapporto fino alla fine, ti sei protetta da eventuali rischi di malattie sessualmente trasmissibili (MST). Le MST  si possono contrarre attraverso qualsiasi tipo di rapporto sessuale (vaginale, anale, orale) per contatto con i liquidi organici infetti (sperma, secrezioni vaginali, sangue, saliva). Il rischio quindi avviene tutte le volte che si ha un rapporto non protetto anche se non completo, basta che vi sia uno scambio di secrezioni. Nel tuo caso essendoti protetta dovresti stare tranquilla, per il linfonodo vi possono essere svariate cause non collegate al rapporto con lui, quindi ti consigliamo di rivolgerti al medico per evitare di ipotizzare cause che potrebbero darti solo ansia. 
Per il futuro ti consigliamo di continuare ad utilizzare il preservativo con partner sconosciuti, non basta fidarsi della loro parola, è troppo alto il rischio, bisogna insistere sull’uso del profilattico anche se l’altra persona non è d’accordo.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it