Notte dei licei classici, al Mameli di Roma con Giletti e Zotta

Notte dei licei classici, al Mameli di Roma con Giletti e Zotta

Grande festa con musica performance e dibattiti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Rappresentazioni teatrali, letture animate, concerti, performance, mostre fotografiche e di arti visive, degustazioni ispirate al mondo antico, conferenze, dibattiti, incontri con gli autori, presentazioni di libri e letture di poesia. Questo e molto altro è il programma in corso per la notte bianca dei licei dell’Istituto di Istruzione superiore ‘T. Salvini’ e del liceo classico ‘G. Mameli’ di Roma.

In questa sesta edizione sono più di 400 i licei classici d’Italia che hanno aperto le porte dei loro plessi alla cittadinanza e tantissimi gli studenti che si esibiranno in performance di vario tipo. Un risultato che il professore Rocco Schembra, docente di Latino e Greco nel liceo ‘Gulli e Pennisi’ di Acireale, in provincia di Catania, non avrebbe mai immaginato neppure nei suoi sogni più rosei quando inventò questa manifestazione nel 2015.

La colonna sonora della notte del ‘Mameli’ è ‘Heal the world’ di Michael Jackson tradotta in latino dagli studenti, una canzone che non a caso recita “Guarisci il mondo, rendilo un posto migliore, per te e per me, per l’intero genere umano”. Nell’aula magna è stato proiettato un video di apertura, poi la docente Maria Rita Costanzo ha introdotto alcuni studenti che hanno letto un brano in contemporanea nazionale e Roberto Gueli, il dirigente scolastico che ha salutato i ragazzi accorsi a scuola per animare la serata. Poi è stato il turno del coro della scuola che ha preceduto l’intervista a Massimo Giletti che ha presentato il suo libro ‘Le maledette’, storia delle sorelle Napoli che non si arrendono alla mafia.

Nel programma della serata previsto anche un incontro con Andrea Cascioli, fumettista di fama internazionale, autore tra l’altro del fumetto Nathan Never, intervistato dal dirigente Rai Com Roberto Genovesi.  Insomma una serata che trascorrerà fra scene in latino, dibattiti su tematiche di letteratura latina/greca e sull’agenda 2030 con scelta di alcuni obiettivi di sviluppo sostenibile che verranno messi a confronto con il mondo antico. A sorpresa ha raggiunto i ragazzi anche la vicesindaca della città metropolitana Teresa Zotta che ha salutato la platea ricordando i tempi in cui qui insegnava, ricoprendo anche il ruolo di vicepreside.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it