Moda. Pillole di stile - Lo streetstyle maschile 'Fall 2020'

Pillole di stile – Lo streetstyle maschile ‘Fall 2020’

Ecco alcuni designers scelti da DireGiovani per fotografare le nuove tendenze
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“La moda dovrebbe essere una forma di evasione, non una prigionia”

Alexander McQueen 

ROMA – In un’epoca digitale, dove il movimento e la fusione di stili sono diventati la regola e non l’eccezione, lo streetwear si presenta come una interessante espressione della propria personalità. Presente e visibile nelle passerelle della Milano Fashion 2020 appena conclusa, ecco alcuni designers scelti da DireGiovani per fotografare le nuove tendenze streetwear maschili.

A Cold-Wall, marchio inglese che quest’anno ha sfilato per la prima volta a Milano, rivisita lo streetstyle in chiave post-industriale attraverso l’uso di materiali inediti come un leggerissimo nylon che trattato con una particolare schiuma, riesce a fluidificare anche le silhouettes più ‘asettiche’ dando vita a modelli creativi tanto nel workwear quanto nelle proposte più formali.

Han Kjøbenhavn è un’etichetta danese di streetwear molto interessante perché trasporta nelle sue collezioni l’influenza culturale danese. A Milano ha riprodotto volumi oversize alternati a silhouette aderenti in stile 80’s nordico. Il marchio di Copenaghen propone di fatto maxi giacche doppiopetto e pantaloni gessati in contrasto con velluti nelle tonalità accese del viola e del verde.

Marco de Vincenzo ha portato in passerella quest’anno a Milano la Sua collezione Ciao. Facile e approcciabile per tutti i giovani i modelli o singoli capi proposti possono essere indossati tutti i giorni con originalità e classe.

Magliano, classe 1978 si cimenta nella fashion week proponendo uno stile anni’90, stile streetwear per essere indossato ogni giorno da chiunque voglia “ribellarsi” alle regole.

Fabio Quaranta propone uno stile retro in linea con lo stile attuale dove Principe di Galles, gessati e motivi chevron sono apparsi su abiti rilassati e abbigliamento ispirato all’abbigliamento da lavoro.


Eleventy è un altro brand italiano che è riuscito a coniugare bene nella sua ultima collezione di Milano i volumi, i dettagli streetstyle e l’esperienza sartoriale su misura creando un interessante vibrazione casual-chic.

Sunnei, brand del duo Simone Rizzo e Loris Messina, nasce come espressione e passione di questi due giovani designers per lo streetwear ed è questo amore e spirito cosmopolita che troviamo nell’ultima collezione presentata a Milano.

Danilo Paura è senza dubbio un’icona dello streetwear e quest’anno ha proposto a Milano quadri e velluto a coste con giacche polari in uno stile sportivo. Tessuti sempre pregiati e dotati di elementi artigianali il tutto arricchito da splendidi colori.

Isaia si è presentato quest’anno con un’interessante collezione che coniuga il formale allo sportivo. Mantenendo il suo Impeccabile taglio sartoriale, l’azienda italiana ha rotto il completo abbinando giacche formali alla nuova linea di jeans con una selvage personalizzata e un tradizionale proverbio napoletano ricamato sulla parte interna della cintura.

Numero 00 nato dalle menti italiane di due cugini, Valerio e Andrea Farina, è di sicuro un marchio di avanguardia dal gusto urban e streetwear. Questo marchio è caratterizzato da tagli particolari, tessuti di primissima qualità, il taglio prettamente sportivo che riprende l’atmosfera underground e techno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it