VIDEO | Le Parole delle Canzoni, il miracolo (social) della Treccani

VIDEO | Le Parole delle Canzoni, il miracolo (social) della Treccani

La rubrica online dedicata alla musica di oggi diventa un appuntamento nella storica sede romana dell'Enciclopedia Italiana. L'intervista agli organizzatori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Voce del verbo “Stare sul pezzo”. Negli anni Venti del Duemila la Treccani ci prova e ci riesce. Sono tante e diverse le rubriche lanciate  dall’Enciclopedia Italiana ma la più cliccata è certamente “Le Parole delle Canzoni”. Il risultato – sorprendente – è che a creare interazioni e mettere like siano tanti millennial e anche diversi centennial. D’altronde nessuno aveva mai messo insieme musica indie, storia della letteratura e etimologia. L’analisi del testo – che unisce le menti di linguisti e social media manager – è decisamente irresistibile, così tanto da conquistare i giovani “lettori”.

“Le Parole delle Canzoni” è a tutti gli effetti un miracolo social che “rispolvera” la parafrasi, infilandoci dentro un po’ di analisi grammaticale oltre ad azzeccatissimi cenni storici, scientifici e culturali. Così, oggi, la rubrica diventa un appuntamento e la Treccani apre la storica sede romana al pubblico. Buona anzi buonissima la prima con Myss Keta e Nicola Lagioia, che ha visto un sold out di giovanissimi ascoltatori. Abbiamo bussato alle porte degli organizzatori e cercato di capire chi c’è dietro a tanta intelligente bellezza. Il prossimo incontro, tra poco meno di un mese, porterà in Treccani Franco126 con il giornalista Francesco Pacifico. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it