A Vibo Valentia studenti ambasciatori di memoria

A Vibo Valentia studenti ambasciatori di memoria

Le iniziative del 'Filangeri' e del 'De Amicis'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VIBO VALENTIA – “Per ricordare che questo è stato” è il titolo della serie di eventi organizzati, in occasione del Giorno della Memoria dal convitto ‘Gaetano Filangieri’ e dall’istituto comprensivo ‘3° Circolo De Amicis’ di Vibo Valentia. Il programma è stato inaugurato, questa mattina, nelle due scuole vibonesi, dal rettore del ‘Filangieri’, Alberto Filippo Capria e dalla responsabile regionale delle consulte provinciali studentesche ed assessore all’Istruzione del comune, Franca Falduto.

Per non dimenticare le atrocità vissute dalle vittime dell’Olocausto, è stato proiettato l’intervento della senatrice a vita e testimone della Shoah Liliana Segre, dello scorso 20 gennaio al Teatro degli Arcimboldi di Milano. I ragazzi hanno, inoltre, ascoltato la lettera del ministro all’Istruzione Lucia Azzolina sull’impegno civile di tutti “per comprendere le ragioni profonde che portarono allo sterminio nei campi di concentramento e per evitare che tutto ciò si ripeta”, seguita dall’interpretazione degli allievi della scuola primaria su brani a tema.

Tra le iniziative del ‘Filangieri’ e del ‘De Amicis’, l’allestimento di una mostra fotografica, con gli scatti realizzati durante due viaggi della Memoria ad Auschwitz e Birkenau, di cui sono stati protagonisti gli alunni accompagnati dai docenti e dal dirigente scolastico Capria. Le attività culmineranno con la proiezione del cortometraggio ‘Il pericolo dell’indifferenza’, alla presenza di numerose autorità locali, tra cui: il sindaco Maria Limardo, il prefetto Francesco Zito, il capo di Gabinetto Salavatore Guerra, il questore Annino Gargano. Il video, della durata di 30 minuti, è stato realizzato dal regista Kevin Di Bruni e girato in buona parte al convitto ‘Filangieri’.

“La struttura del convitto- ha spiegato Franca Falduto– si presta benissimo, per lo stile degli interni, al periodo fascista. Il filmato narra l’espulsione di due studenti ebrei dalla scuola a causa delle leggi razziali”. Dopo un momento di riflessione, gli allievi di strumenti musicali del convitto eseguiranno brani tratti dalla colonna sonora del film sulla Shoah, Shindler’s list”.

Gli eventi sono stati organizzati in partenariato con il coordinamento regionale delle Consulte studentesche, l’ufficio scolastico regionale e il comune di Vibo Valentia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it