Weekend al cinema con le proposte di Diregiovani. Buona visione!

Weekend al cinema con le proposte di Diregiovani. Buona visione!

Al cinema vi aspettano un riccio blu, una vacanza 'da paura' e una storia sull’adolescenza e l’età adulta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Torna l’appuntamento con la rubrica Weekend al cinema con Diregiovani.

Ecco i film in programmazione al cinema: Sonic -Il Film, Fantasy Island, Gli anni più belli e Alla mia piccola Sama.

SONIC – IL FILM

Basato sul franchise globale di videogiochi di successo di Sega, Sonic racconta la storia del riccio alieno più veloce del mondo che fa della Terra la sua nuova casa. Insieme al suo nuovo migliore amico Tom (James Marsden) dovrà difendere il pianeta dal genio malvagio Dr. Robotnik (Jim Carrey) e dai suoi piani per il dominio del mondo.

FANTASY ISLAND

In Fantasy Island, prodotto dalla BlumHouse, l’enigmatico Mr. Roarke riesce a far avverare i sogni dei suoi fortunati ospiti, in un lussuoso, quanto remoto, villaggio vacanze tropicale. Ma quando le fantasie diventano incubi, gli ospiti dovranno risolvere il mistero dell’isola per fuggire e mettere in salvo le loro vite.

GLI ANNI PIÙ BELLI

Gli anni più belli è la storia di quattro amici Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo, (Kim Rossi Stuart), Riccardo (Claudio Santamaria), raccontata nell’arco di quarant’anni, dal 1980 ad oggi, dall’adolescenza all’età adulta. Le loro speranze, le loro delusioni, i loro successi e fallimenti sono l’intreccio di una grande storia di amicizia e amore attraverso cui si raccontano anche l’Italia e gli italiani. Un grande affresco che racconta chi siamo, da dove veniamo e anche dove andranno e chi saranno i nostri figli. È il grande cerchio della vita che si ripete con le stesse dinamiche nonostante sullo sfondo scorrano anni e anche epoche differenti.

ALLA MIA PICCOLA SAMA

Alla mia piccola Sama è un viaggio intimo nell’esperienza femminile della guerra, una lettera d’amore di una giovane madre a sua figlia. Il film racconta la storia di Waad al-Kateab attraverso gli anni della rivolta di Aleppo, in Siria, quando si innamora, si sposa e dà alla luce Sama, il tutto mentre intorno esplode il conflitto. La sua camera raccoglie storie incredibili di perdita, risate e sopravvivenza mentre Waad si chiede se fuggire o meno dalla città per proteggere la vita di sua figlia, in un momento in cui partire significa abbandonare la lotta per la libertà per la quale ha già sacrificato così tanto. Il film è il primo lungometraggio dei registi premiati con l’Emmy, Waad al-Kateab ed Edward Watts. Il film è patrocinato da Amnesty International – Italia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it