'Sereni' alle Maldive, studenti a confronto con modelli turistici

‘Sereni’ alle Maldive, studenti a confronto con modelli turistici

Ragazzi stanno visitando isole locali, disabitate e resort
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Male’ (Maldive) – Adanga è il nome di un’isola disabitata appartenente all’atollo di Faafu, lo stesso di Magoodhoo. Qui, oggi, i ragazzi e le ragazze del ‘Sereni’ di Roma hanno trascorso una giornata di relax, tra snorkeling nel reef e partite di pallavolo con i guidatori maldiviani dei dhoni, tipiche imbarcazioni in legno. Si tratta del secondo tipo di isola di cui il gruppo fa esperienza diretta. Dopo l’isola abitata, Magoodhoo, l’isola disabitata, Adanga, tra due giorni gli studenti visiteranno un resort ecosostenibile.

Obiettivo dell’equipe del MaRHE center è mostrare ai ragazzi diversi ambienti e molteplici modelli di interazione uomo-ambiente qui alle Maldive. Nell’arcipelago vige infatti la regola della segregazione spaziale riassumibile con lo slogan ‘one island one resort’: in base a questa consuetudine turisti e locali non possono convivere sulla medesima isola, per evitare la cosiddetta “contaminazione culturale”, come la definirono i governanti maldiviani quando nel 1978 introdussero un pacchetto di leggi per regolamentare il turismo. Proprio di modelli turistici i ragazzi e le ragazze hanno parlato approfonditamente con Stefano Malatesta, ricercatore della Bicocca, durante un workshop sulle sfide ambientali dei sistemi locali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it