Il 'Sereni' di Roma alle Maldive, il racconto del viaggio

Il ‘Sereni’ di Roma alle Maldive, il racconto del viaggio

Lezioni e snorkeling, i ragazzi ospiti del MaRHE Center a Magoodhoo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Isole abitate da locali, come Magoodhoo, isole deserte, come Adanga, e isole turistiche, come quella che ospita l’eco-resort Aaaveee. E poi delfini, pesci tropicali, squali, tartarughe e razze. Tutto questo alle Maldive, in pieno oceano Indiano. A vederlo con i propri occhi, 11 studenti e studentesse dell’istituto tecnico agrario ‘Sereni’ di Roma che hanno vinto una borsa di studio riservata alle eccellenze della scuola.

La scolaresca, infatti, dal 13 al 19 febbraio, ha partecipato a un workshop sul cambiamento climatico alle Maldive. A organizzarlo ci ha pensato il centro di alta formazione e ricerca ‘MaRHE Center’, che l’università di Milano Bicocca ha fondato dieci anni fa sull’isola di Magoodhoo, nell’atollo di Faafu. “Puntiamo molto sulla scientificità di questa collaborazione con la Bicocca” ha sottolineato la dirigente scolastica Patrizia Marini. Per Paolo Galli, direttore del MaRHE center, l’obiettivo è stimolare le menti degli studenti perché, ha detto, “crediamo sia importante offrire loro gli strumenti per conoscere”.

Un’apertura alle scuole superiori è in effetti la direzione che il MaRHE Center sta prendendo, anche in vista dell’Expo di Dubai 2020. Tra lezioni in aula, visite e uscite di snorkeling, gli studenti sono entrati in contatto con la cultura locale, hanno ragionato di questioni cruciali per la sostenibilità in ambienti tropicali e raccolto molti spunti utili per l’esame di maturità. Infine, grazie alla guida costante di docenti e ricercatori della Bicocca, tra tutti Enrico Montalbetti e Luca Fallati, hanno potuto approfondire innovative tecniche di ricerca, come l’utilizzo dei droni. Emozioni uniche, un’esperienza indimenticabile per i ragazzi. “Ho gli occhi pieni di magia- ha sussurrato Luciano che grazie ai ricercatori del centro ha riscoperto la passione per la biologia marina– io da grande voglio essere Enrico”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it