Coronavirus, istituto dell'Acqua di Legnano lancia 'Digital virus'

Coronavirus, istituto dell’Acqua di Legnano lancia ‘Digital virus’

Un concorso su social, fake news ed emergenza sanitaria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Trasformare questi giorni di sospensione didattica a causa del Coronavirus in una opportunità di educazione digitale, il tutto tramite un contest. È l’idea dell’istituto superiore ‘Carlo dell’Acqua’ di Legnano che ha lanciato ‘Digital virus’, un concorso rivolto alla sua comunità studentesca, con scadenza 8 marzo, attraverso il quale si propone di lavorare singolarmente o in gruppo (purché da remoto in linea con la circolare ministeriale sul contenimento del covid-19), su uno di tre argomenti: ‘social’, un’analisi puntuale ed efficace dell’uso dei social; ‘fake virus’, un percorso che conduca al riconoscimento della veridicità delle notizie disponibili on line; ‘ti comunico i social’, ovvero spiegare l’uso dei social a chi non li conosce.

L’obiettivo è produrre decaloghi o video originali per “non minimizzare l’emergenza sul coronavirus, al contrario, cogliere questa emergenza come un’opportunità per diffondere tra gli studenti buone pratiche sull’utilizzo dei social e su come riconoscere le fake news- fanno sapere dall’istituto- Il team dell’innovazione dell’istituto ‘Carlo Dell’Acqua’ di Legnano, socio dell’associazione PA Social insieme a tanti altri istituti scolastici italiani, in accordo con il referente del cyberbullismo, ha quindi indetto il concorso con lo scopo di catalizzare il più possibile il tempo libero degli studenti, talvolta poco strutturato, verso lo sviluppo di competenze civiche digitali”.

Intanto, fanno poi sapere dall’istituto, “sono state attivate strategie didattiche a distanza per permettere il normale proseguimento della programmazione disciplinare, attraverso la creazione di classi virtuali o lezioni on-line effettuate attraverso Skype e Hangouts. Inoltre i corsi Smart Teaching Learning proseguiranno online: saranno attivate call specifiche via Hangouts e condivisi materiali digitali nella piattaforma e-learning”.

Il bando di ‘Digital virus’, replicabile in altri istituti, è disponibile QUI .

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it