Tg Scuola - edizione del 6 marzo 2020

Tg Scuola – edizione del 6 marzo 2020

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

​Coronavirus, scuole chiuse in tutta Italia fino al 15 marzo
“Abbiamo deciso prudenzialmente di sospendere le attività didattiche fuori dalla zona rossa fino al 15 marzo”. Ad annunciarlo è stata Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione, in conferenza stampa a Palazzo Chigi insieme al premier Giuseppe Conte. L’emergenza coronavirus ha dunque portato il governo a prendere una misura d’emergenza che prevede quindi lo stop alle lezioni per studenti e insegnanti.

Coronavirus, la tecnologia aiuta la didattica
Aule chiuse ma l’attività didattica non si ferma. Le scuole di tutta Italia stanno mettendo in campo tutte le azioni per non lasciare gli alunni e soprattutto non perdere tempo prezioso. A disposizione degli istituti scolastici anche una pagina web dedicata alla didattica a distanza attivata dal ministero dell’istruzione, per volere della Ministra Lucia Azzolina. Uno spazio in continuo aggiornamento dove trovare tutte le informazioni a disposizione.

Giornalismo e peer education: le idee della Consulta di Viterbo
Bianca Piergentili ha 16 anni ma le idee chiare: la scuola deve rinnovarsi, e per innescare il cambiamento non è sufficiente agire dall’alto, è necessario anche l’impegno degli studenti. Ecco cosa ci ha raccontato.

 

Dalle scuole

Istituto Comprensivo ‘Teglia’ di Genova
Tra chat e coding la scuola primaria e secondaria di I grado ha avviato la didattica a distanza con la collaborazione di Helpcode e associazione Prometeo.

Istituto Comprensivo ‘Del Vergante’ di Invorio
“Il virus ha dato una accelerata ai nostri processi di innovazione. Con il ricorso alla tecnologia, diamo l’idea che la scuola non si ferma, e così le nostre vite”. Sono le parole di Lara Ferrari, docente di inglese e animatrice digitale all’istituto comprensivo.

Istituto superiore ‘Nitti’ di Napoli
Lezioni di diritto, italiano, economia e storia online: all’istituto superiore gli studenti sono pronti a restare connessi e non perdere tempo prezioso per l’esame di maturità.

Istituto comprensivo di Chioggia
L’emergenza si supera con lezioni ed esercitazioni online su piattaforme gratuite, per garantire a ogni alunno il diritto allo studio.

Istituto Einaudi di Roma
I docenti assisteranno i ragazzi anche a distanza attraverso moduli da inserire nelle piattaforme online per interagire con le classi, e i professori meno avvezzi alla tecnologia potranno contare sul sostegno dei loro colleghi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it