Egitto, dopo 90 anni riapre al pubblico la leggendaria piramide di Djoser

Eretta nella necropoli di Saqqara, è stata costruita per il faraone Djoser
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

E’ considerata la prima piramide egizia, oltre che l’edificio più antico del mondo, e oggi è alla portata di tutti. Riapre il pubblico il complesso funerario di Djoser, meglio conosciuto come “piramide a gradoni”.

piramide di djoser

Costruita 4700 anni fa dall’antico architetto egiziano Imhotep, la piramide sorge nella vasta necropoli di Saqqara, a sud del Cairo. Si crede fosse il luogo di sepoltura del faraone Djoser, comunemente considerato il fondatore dell’Antico Regno.

La piramide a gradoni di Djoser misura 60 m in altezza ed è costruita interamente a in pietra.  Tuttavia, nel corso degli anni le travi e il blocco di sostegno si sono indebolite, portando negli Anni 30 alla chiusura.

Grazie ad un lavoro di restauro certosino, la piramide è stata messa in sicurezza ed oggi si può visitare in ogni sua area. Anche la famosa camera mortuaria del faraone Djoser, situata a 30 metri di profondità.

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it