Napoli, al liceo 'Pansini' trenta classroom attive

Napoli, al liceo ‘Pansini’ trenta classroom attive

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Da questo lunedì ritorno alla normalità per gli studenti del liceo ‘Pansini’ di Napoli, dopo una settimana di organizzazione e assestamento per affrontare l’emergenza Covid-19, studenti e studentesse ‘frequenteranno’ di nuovo le lezioni, per il momento per 4 ore al giorno riavendo di nuovo impegni e regole.

“Abbiamo subito creato trenta classroom in modo da poter consentire a ragazze e ragazzi di reagire e tornare ad avere una routine scolastica, che significa avere anche delle piccole regole, come svegliarsi presto”, ha detto Salvatore Pace, dirigente scolastico del liceo ‘Pansini’ di Napoli.

Una scuola che cerca di reagire all’emergenza che impedisce ai propri studenti e studentesse di vivere la quotidianità didattica, attraverso uno sforzo digitale importante messo in moto dai docenti che incontreranno allievi e allieve sulla piattaforma Google Meet.

“Il metodo online scelto a mio avviso è molto produttivo, ragazzi e ragazze possono porre domande ai docenti e continuare a studiare- sottolinea il preside Pace– quello che manca pero’ e’ la verifica, la valutazione e, soprattutto, l’empatia, il rapporto umano, quello che rappresenta la scuola per le loro vite”.

Un rapporto umano che ragazzi e ragazze, almeno nell’immediato, non potranno riavere dato che affrontano come tutti un’emergenza che andrà avanti almeno fino al 3 aprile:

“Quello che a studenti e studentesse manca più di tutto è la libertà- spiega il preside- anche al di là della scuola, quando si hanno tra i 14 e i 18 anni si vuole camminare, tanto. Per quanto riguarda le lezioni ‘fisiche’, sono convinto che gli manchino, la nostra è una scuola serena”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it