L'emergenza Coronavirus ha bloccato le riprese dei sequel di Avatar

L’emergenza Coronavirus ha bloccato le riprese dei sequel di Avatar

Può proseguire soltanto il lavoro sugli effetti speciali alla Weta Digital
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’emergenza Coronavirus ha bloccato anche la lavorazione in Nuova Zelanda dei quattro sequel di Avatar. Secondo quanto riportato da New Zealand Herald,  il regista James Cameron ha confermato lo stop delle riprese dei prossimi capitoli della saga fino a data da destinarsi. Per ora, può proseguire soltanto il lavoro sugli effetti speciali alla Weta Digital.  

Onestamente non so quando la troupe potrà tornare a lavoro“, ha dichiarato Jon Landau, uno dei produttori. “Siamo nel mezzo di una crisi globale -ha continuato il produttore – non parliamo dell’industria cinematografica. Penso che ognuno di noi debba fare il possibile per contenere il Coronavirus“.

Avatar 2 dovrebbe debuttare al cinema nel dicembre 2021, Avatar 3 nel 2023, Avatar 4 nel 2025  e Avatar 5 nel 2027.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it