Cartoline dalla quarantena, l'iniziativa dello Ied di Milano

Cartoline dalla quarantena, l’iniziativa dello Ied di Milano

I graphic designer hanno rappresentato l'isolamento con ironia e speranza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un cuore che divide due balconi, la Milano degli aperitivi stilizzata in un bicchiere, una cartolina inviata ai propri amici per ricordargli di rimanere a casa. Sono solo alcune delle immagini con cui un gruppo di studenti del corso in graphic design dell’Istituto europeo di design (Ied) di Milano, ha voluto raccontare l’isolamento forzato dovuto all’emergenza coronavirus.

Camilla Sabatino

Camilla Sabatino

A stimolare la loro creatività, l’idea del coordinatore didattico, il designer Giuseppe Liuzzi, che ha chiesto ai suoi studenti di racchiudere in un’immagine i pensieri e sentimenti dei ragazzi, ma anche quelli di una società che in un momento storico si trova ad affrontare una crisi sanitaria unica nella storia recente. Sono nate così le ‘cartoline dalla quarantena’, che trasmettono ironia, romanticismo, ma anche un forte senso di appartenenza.

Caterina Rozzini

“Molti studenti sono bloccati in altri paesi, lontani da Milano e da quella che era o stava diventando la loro vita quotidiana. Alcuni sono ancora qui in città, ma risentono in modo ancora più forte dell’isolamento, lontani dalle famiglie- commenta Giuseppe Liuzzo- Le lezioni a distanza che abbiamo attivato permettono a noi docenti di vederli, di parlare con loro, ma non lasciano tempo per domande frivole che di solito occupano i minuti iniziali e finali delle lezioni, o per i piccoli momenti di dialogo e scambio nei corridoi e nei cortili, che rappresentano una parte importante dell’esperienza formativa”.

Così, anche se da lontano, i ragazzi hanno potuto alimentare un dialogo tra loro e con i docenti del corso. Un linguaggio di immagini in cui a parlare sono cuori stilizzati, strade silenziose e balconi in festa. I migliori elaborati grafici degli studenti sono visibili qui.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it