VIDEO| Freud, arriva su Netflix la serie dedicata al padre della psicoanalisi

Disponibile da oggi sulla piattaforma

ROMA – Oggi fa il suo ingresso nel catalogo di Netflix ‘Freud‘. Composta da otto episodi, la serie racconta (in modo romanzato e in una versione inedita) la storia di Sigmund Freud: neurologo, psicoanalista, filosofo austriaco nonché il padre della psicoanalisi, che è interpretato da Robert Finster. A fare da sfondo alla storia è la Vienna del XIX secolo. Il protagonista, in questa prima stagione, è alle prese con un serial killer. Ad aiutarlo nelle indagini ci sono un investigatore della polizia di nome Alfred Kisse, interpretato da Georg Friedrich, e da una sensitiva di nome Fleur Salomé, interpretata da Ella Rumpf. I due aiutanti sono gli unici a sostenere le teorie di Freud. 

La serie -coprodotta da Netflix, Bavaria Fiction, Satel Film, l’emittente austriaca ORFe Filmfonds Wien and Media- è diretta da Marvin Kren. Il regista austriaco è noto per i suoi film horror. Non a caso in questa serie si fondono thriller, suspense e toni mozzafiato.

LA STORIA

Nella Vienna di fine ‘800 un giovane e ambizioso Sigmund Freud si allea con un ispettore e una medium per indagare su sparizioni, omicidi e studiare i luoghi più oscuri dell’animo umano.

Freud 2, ci sarà?

Netflix non ha ancora annunciato la seconda stagione. Ulteriori dettagli saranno comunicati nelle prossime settimane.

2020-03-24T09:19:24+01:00