Pillole di stile| Come valorizzare la propria immagine su Instagram

Pillole di stile| Come valorizzare la propria immagine su Instagram

Qualche suggerimento da tenere in considerazione visto che ciò che si promuove è la propria persona e immagine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Innegabile l’influenza di Instagram nel nostro quotidiano dal momento che oltre un miliardo di utenti possiede un profilo attivo su questo social. Instagram si caratterizza per la sua immediatezza e velocità di fruizione. Si trovano milioni di foto e storie da poter visualizzare con il semplice scorrere di un dito e non a caso è divenuto un efficace strumento di marketing per brands ed influencers.
L’occhio scorre centinaia di foto al minuto e si ferma solo dove colori, background e luce sono stati magistralmente accostati per attirare l’attenzione del proprio target.
Premesso ciò, la sfida che quest’applicazione lancia ai suoi utenti e brands si basa su una forte creatività, pazienza e costanza per fidelizzare i propri followers. Secondo il team di Hootsuite e l’Associazione nazionale IgersItalia:

1. Le persone che visitano Instagram ogni mese sono circa 1 miliardo
2. Sono oltre 500 milioni gli utenti che quotidianamente caricano contenuti nelle stories
3. Gli utenti che utilizzano Instagram sono per il 52% donne e per 48% uomini
4. Il 63% degli utenti accede ad Instagram almeno una volta al giorno
5. Secondo le stime ogni utente spenderà almeno 28 minuti al giorno su Instagram
6. 200 milioni di persone visitano almeno un profilo aziendale al giorno
7. 1/3 delle storie più visualizzate proviene da profili aziendali
8. I brand postano in media 2,5 storie a settimana
9. Gli annunci sponsorizzati su Instagram raggiungeranno potenzialmente più di 800 milioni di profili
10. Il 75,3% delle aziende americane utilizzerà Instagram nel 2020

Per ottimizzare al meglio quest’applicazione, ecco qualche suggerimento da tenere in considerazione visto che ciò che si promuove e sponsorizza è la propria persona, immagine e sempre più spesso la propria privacy:

1. Novanta secondi è il tempo per decidere se qualcosa (foto o prodotto pubblicizzato) ci piace o no. Circa il 90 percento della valutazione si basa solo sui colori, pertanto, un uso prudente di essi può contribuire non solo a differenziare i propri prodotti e l’immagine dalla concorrenza, ma anche a influenzare gli stati d’animo, richiamando positivamente o negativamente delle sensazioni nel cervello di chi guarda condizionando l’atteggiamento finale;

2. Ogni colore ha un significato specifico ed esistono delle linee guida da seguire per guidare l’attenzione degli utenti attraverso l’impiego di un colore invece di un altro. Bisogna però ricordare che la percezione dei colori e le sensazioni che proviamo è altresì personale e non universale perché dipendenti dalle singole esperienze di vita di ciascun individuo. Come fare allora a scegliere? Fate leva sul contesto della foto o del prodotto da pubblicizzare;

3. Il sesso e l’età del pubblico di riferimento condizionano l’efficacia di marketing del proprio scatto pubblicato. Il sesso maschile preferisce colori più brillanti e dalle tonalità più scure, mentre il sesso femminile preferisce colori più morbidi dalle tonalità più chiare;

4. Recenti studi prodotti dalla società ‘Curalate’ hanno dimostrato che le foto su Instagram con un solo colore predominante vengono doppiamente cliccate rispetto a quelle con due o tre colori. Questo perché quando si sfogliano centinaia di foto a pochi centimetri di distanza la vista si sofferma dove non ci sono troppi colori dominanti. Inoltre, il colore blu genera il 24% in più di ‘like’ rispetto al colore rosso;

5. L’importanza del background quando ci scattiamo una foto o un selfie. Il background ideale per catturare l’attenzione del pubblico deve essere in linea con la vostra personalità e con la vostra immagine. Un background troppo vivido mette in secondo piano la propria immagine per cui occorre scegliere una cornice di colori e oggetti che valorizzino la persona ed l’abbigliamento o make-up (per le donne);

6. Tutte le foto devono avere la giusta saturazione, luce e contrasto. Bisogna prediligere i contrasti attraverso una foto in bianco e nero o utilizzando i colori mediante un ottimo bilanciamento tra saturazione, texture di sfondo e contrasti. Secondo la società ‘Curalate, un alto livello di texture riesce a generare il 79% in più di ‘like’ alle foto rispetto a quelle senza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it