È possibile che la pillola resti bloccata nella gola e non venga assorbita?...

È possibile che la pillola resti bloccata nella gola e non venga assorbita?…

Salve, scrivo in merito ad un dubbio che mi si sta ponendo in questi giorni.
Assumo yaz da più di un anno, ma da qualche giorno a questa parte, quando assumo la compressa, ho come l’impressione che questa resti bloccata nella gola e addirittura si sciolga un pochetto. Mi spiego meglio…assumo la pillola con l’acqua alla mattina presto e mi capita che dopo averla assunta io mi ributti a letto.
A causa di questa ‘paura’ che la pillola si possa essere sciolta in gola, arrivo a prendere anche 3 pillole al giorno.
-È possibile che la pillola resti bloccata nella gola e quindi non venga assorbita?
-Se la pillola si fosse sciolta leggermente in gola, provocando quel gusto amarognolo, è stata assimilata lo stesso o si deve considerate non ingerita?
-Il fatto di coricarsi dopo averla presa potrebbe compromettere la sua discesa verso l’intestino?
Ho veramente paura, è come se solo prendendo molte pillole al giorno riuscissi a stare tranquilla. Prima non avevo questo problema, e ora sí…la prego di darmi qualche consiglio.
Grazie.

Anonima


Cara Anonima,
devi stare tranquilla perché anche se la pillola inizia a sciogliersi in gola viene assorbita ugualmente senza nessun problema. E’ normale e abbastanza frequente che questo accada. Se non vuoi più sentire quel gusto amarognolo devi solo bere un sorso d’acqua in più. Non è necessario riprendere la pillola o addirittura prenderne tre, va fatto solo se non hai la certezza di averla presa. Sdraiarsi dopo aver preso la pillola non compromette la sua assimilazione o “la sua discesa verso l’intestino”.
Nella speranza che la nostra risposta ti abbia tranquillizzato ti auguriamo una buona giornata, ma nel caso le tue paure dovessero permanere, ti invitiamo a scriverci ancora o a contattare il tuo ginecologo.
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it