All'ic 'Del Vergante' di Invorio, docenti a lezione da alunni

VIDEO | All’ic ‘Del Vergante’ di Invorio, docenti a lezione da alunni

Idea nata durante ore di didattica a distanza per creazione di audiolibri
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

INVORIO (NOVARA)- Come sarà la scuola del dopo emergenza? Forse docenti e alunni, avendo imparato a collaborare al meglio anche nelle difficoltà della distanza, si invertiranno un po’ i ruoli? All’istituto comprensivo ‘Del Vergante’ di Invorio, si sta già in parte verificando questa piccola rivoluzione. L’IC ‘Del Vergante’ ha una comunità scolastica sparsa su diversi comuni della provincia novarese; aree interne, piccoli insediamenti, distese boschive e montagne a picco sul Lago Maggiore.

Come spesso accade nella scuola italiana, l’isolamento fisico è tradotto qui in stimolo all’innovazione didattica, pedagogica e tecnologica. L’istituto fa infatti parte della rete delle ‘Piccole scuole’ di Indire e recentemente ha vinto la selezione provinciale del ‘Premio nazionale scuola digitale’. Questa mattina diregiovani.it è stata invitata ad assistere a una loro lezione.

Nella classe virtuale della 2D della secondaria di I grado, che riunisce tutti i docenti di tutte le materie, gli alunni e le alunne, insieme alle insegnanti Lara Ferrari e Maria Pesce, stanno realizzando degli audiolibri per i compagni e le compagne dell’infanzia e della primaria “che non riescono a fare lezione come noi”.

Durante le ore di compresenza mattutina programmate ad hoc, i ragazzi assemblano con la supervisione delle docenti il lavoro svolto nei gruppi che si riuniscono il pomeriggio: scrivono storie di loro pugno, intervengono in presentazioni condivise, registrano audio e imparano a utilizzare le piattaforme per la creazione di e-book audio.

“Ci divertiamo e impariamo a usare la tecnologia. Già lo facevamo ma ora ancora di più- dicono i ragazzi- e ci aiutiamo tra noi perché tutti arrivino allo stesso livello”. “Qui stanno crescendo piccoli hacker- scherza la docente Lara Ferrari, senza nascondere la soddisfazione, per poi aggiungere- confesso che il lavoro è triplicato però ci ripaga la bellezza di ciò che facciamo”.

Cosa è successo di inaspettato? Agli alunni è venuta l’idea di organizzare una formazione per tutta la scuola in cui spiegare ai compagni ma anche agli insegnanti come hanno lavorato. Filippo, uno degli studenti, ha già preparato le slide e le ha mostrate in video.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it