Achille Lauro sceglie Benedetta Porcaroli di Baby per il video di “16 marzo”

L'attrice torna ai video musicali dopo la sua partecipazione a "Maradona y Pelé" dei Thegiornalisti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Benedetta Porcaroli, la star della serie di Netflix “Baby”, è ormai a suo agio come protagonista di video musicali. Dopo aver partecipato a “Maradona y Pelé  dei Thegiornalisti, la rivediamo in “16 marzo” di Achille Lauro

Un ritorno alle atmosfere Anni 90

Le immagini dell’attrice a casa si alternano a fotogrammi girati dallo stesso Lauro e a spezzoni del manga di Katsuhiro Ōtomo, Akira, e animazioni varie. Il video è un vero e proprio “come back” nella cultura pop anni Novanta, reinterpretata in una nuova chiave, decadente e nostalgica. È il ricordo di un passato che non torna, di un amore ritrovato solo nei ricordi, attraverso l’obiettivo di una videocamera. Giacche di jeans, baci disinibiti, una palette di colori fluo ed un susseguirsi di flashback, compongono il graffito emotivo di un amore disarmato e costretto ad arrendersi, ma che resta inciso in chiunque abbia mai amato.

Il video homemade

Il video nasce da un’idea di Achille Lauro sposata e sviluppata dal suo team creativo, dal suo manager Angelo Calculli e dal co-direttore creativo Nicoló Cerioni che, insieme, sono riusciti a coinvolgere un vero e proprio team di lavoro dando vita ad una produzione home made, ma comunque gestita con minuzia e professionalità, a dimostrazione che la creatività di Achille Lauro non ha limiti né restrizioni. Alla regia Antonio Usbergo e Niccolò Celaia per YouNuts!.

“16 marzo” è su tutte le piattaforme dallo scorso 3 aprile, scritta e prodotta totalmente in quarantena da Lauro, Gow Tribe e un team riunito a distanza. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it