Torino, studenti al lavoro per migliorare acustica aule

Torino, studenti al lavoro per migliorare acustica aule

I risultati di un progetto di alternanza dell'istituto Avogadro con Arpa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TORINO – Come suona la nostra scuola? Se lo sono chiesti gli studenti dell’ultimo anno dell’istituto ‘Avogadro’ di Torino che nel loro percorso di alternanza scuola-lavoro hanno realizzato uno studio sull’acustica degli spazi scolastici in collaborazione con ARPA Piemonte.

Dopo lezioni di teoria, esperimenti, analisi dei dati e realizzazione di mappe sonore, sono giunti alla conclusione che “siamo poco protetti dai rumori esterni” dal momento che “in nessuna delle aule valutate l’isolamento acustico delle finestre rispetta la norma”; inoltre, secondo i giovani studiosi “le aule senza controsoffitto sono troppo riverberanti e dunque non adeguate per la didattica” perciò “interventi di correzione acustica migliorerebbero la nostra capacita’ di apprendimento e ridurrebbero lo sforzo vocale degli insegnanti” concludono gli studenti. Ma qualcosa che si può migliorare sin da subito c’è, spiega una studentessa con una punta di autocritica: “la comunicazione di ogni giorno, ad esempio, parlando uno alla volta ed evitando così rumori interferenti durante le lezioni”.

Il video di presentazione del progetto è disponibile sul canale Youtube d’istituto ‘Avovideo’ e su ‘La scuola fa notizia‘, il giornale degli studenti promosso da diregiovani.it. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it