Io resto in comunità, il video della casa famiglia 'Il sole dentro'

Io resto in comunità, il video della casa famiglia ‘Il sole dentro’

La quarantena dei ragazzi tra studio e giochi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un video senza voci, in cui a parlare sono solo i volti dei ragazzi. È così che la casa famiglia ‘Il sole dentro’ di Gallicano, in provincia di Lucca, ha deciso di raccontare la quarantena dei suoi giovani, che occupano il tempo con giochi, esperimenti in cucina e momenti di studio o di svago.

“Abbiamo deciso di fare un video senza voci perché molti dei nostri ragazzi ancora non parlano italiano essendo arrivati da poco, così raccontiamo la nostra vita in comunità attraverso le immagini e la musica”, spiega la casa famiglia.

L’iniziativa si inserisce nel progetto ‘Io resto in comunità. Le comunità per i minorenni al tempo del Coronavirus’, promosso dal Coordinamento Nazionale delle Comunità per Minori (Cncm) e dall’Agenzia Dire-diregiovani.it per dare voce ai ragazzi e alle ragazze che vivono questo contesto. Partendo da un’idea dalla Comunità educativa per minori C.A.Gi.V.A., gestita dalla cooperativa Progetto sociale di Cantù (Como), è stato quindi pensato il progetto per condividere all’esterno ciò che i ragazzi e le ragazze vivono e provano ai tempi della forzata permanenza all’interno delle comunità. L’obiettivo è quello di far tirar fuori ai ragazzi e alle ragazze le loro emozioni, e rendere l’idea di cosa significhi vivere in un contesto comunitario. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it