Skam Italia 4, mancano dieci giorni all'arrivo della nuova e attesa stagione

Skam Italia 4, mancano dieci giorni all’arrivo della nuova e attesa stagione

La serie arriva il 15 maggio in contemporanea su Netflix e TIMVision
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Mancano 10 giorni all’atteso, anzi attesissimo, debutto di Skam Italia 4, in arrivo il 15 maggio in contemporanea su Netflix e TIMVisionIn attesa di poter tornare a sognare, a ridere e ad emozionarci con i protagonisti, in questo articolo parleremo del nuovo capitolo, dell’importanza di questa serie e vi riproporremo le nostre videointerviste al cast. Buona lettura 🙂

DI COSA PARLERÀ SKAM ITALIA 4?

La protagonista della nuova stagione è Sana, interpretata da Beatrice Bruschi, una ragazza italiana di seconda generazione e musulmana praticante. Come mostra il trailer, vedremo Sana alle prese con la prima cotta, gli amici di sempre, la ‘ribellione’, l’italianità, la questione del velo e la difficoltà di indossarlo a causa dei pregiudizi degli occidentali.  E poi ancora feste, incomprensioni e insicurezze e moltissimo altro. 

Sana, dopo aver cercato negli anni, un equilibrio tra i suoi valori e quelli delle sue compagne di liceo e della società italiana, di cui si sente orgogliosamente parte, si trova ad affrontare situazioni che mettono lentamente in crisi questa armonia. In un processo di crescita che fa emergere alcune distanze tra lei e il suo gruppo di amiche storiche, Sana deve trovare un compromesso tra i suoi valori religiosi e i suoi sentimenti per Malik, interpretato da El Mehdi Meskar, un amico del fratello con cui è nata una forte intesa.

IL CAST DI SKAM 4

La regia e la sceneggiatura sono nuovamente affidate a Ludovico Bessegato, showrunner della serie. Per questa quarta stagione il regista si è avvalso della collaborazione – come consulente alla sceneggiatura – di Sumaya Abdel Qader, sociologa, scrittrice con all’attivo già due romanzi pubblicati per Mondadori, madre di tre figli, musulmana praticante, molto attiva nella sua comunità e attivista per i diritti delle donne. Pur basandosi sull’omonimo teen drama norvegese, Skam Italia non è infatti semplice remake. Le sceneggiature originali sono state fortemente adattate alla nostra realtà e al linguaggio dei ragazzi italiani, permettendo così l’identificazione totale con la storia.

Nei nuovi episodi i fan ritroveranno i personaggi amati, come Martino (Federico Cesari), Niccolò (Rocco Fasano), Eva (Ludovica Martino), Giovanni (Ludovico Tersigni), Silvia (Greta Ragusa), Federica(Martina Lelio), Elia (Francesco Centorame), Luchino(Nicholas Zerbini), Filippo (Pietro Turano) ed Eleonora (Benedetta Gargari). Al loro fianco incontreranno nuovi volti pronti a fare il proprio ingresso in scena. ‘Skam Italia’, che la stampa internazionale ha definito il migliore tra i remake del format norvegese per “la recitazione sublime e il realismo unico”, è una coproduzione Cross Productions e TIMVision.

IMPOSSIBILE NON INNAMORARSI DI SKAM ITALIA: ECCO PERCHÈ

Definita dalla stampa come una delle serie italiane più belle e innovative del decennio, il teen drama ‘Skam Italia’, remake della omonima serie norvegese, ha saputo proporre la quotidianità di un gruppo di liceali romani così com’è, fuori dagli stereotipi dell’adolescenza, raccontando tematiche importanti come la solitudine, l’identità, la definizione dell’orientamento sessuale e i disordini psichici, le relazioni sentimentali, i disturbi alimentari, il sexting e la violenza giovanile. Senza dimenticare che è una potente storia (divisa in episodi) realizzata davvero bene: dalla sceneggiatura alla regia, dalla scelta del cast alla colonna sonora. E non solo. Sa parlare dei giovani e ai giovani senza risultare pesante, moralista e ‘bacchettona’ nei confronti dei ragazzi. Al contrario, è una serie fresca, leggera ma non superficiale che sa appassionare il suo pubblico grazie alle storie che racconta e al legame che si instaura tra i personaggi e gli spettatori. Skam è l’esempio più significativo del genere teen drama che non piace solo ai giovanissimi ma anche al pubblico adulto perché offre degli spunti di riflessione interessanti. La serialità dedicata ai giovani, infatti, si sta interessando a tematiche sempre più complesse, come quelle raccontate in questa serie. È impossibile non innamorarsi di Skam. È come se tra noi e i protagonisti non ci fosse uno schermo a dividerci: questa serie ti fa sentire parte di quel gruppo non lasciandoti sul divano ad assistere alle vicende passivamente.

Skam (che in norvegese vuol dire ‘vergogna‘) è molto più di una serie. Coloro che la seguono, infatti, come hanno raccontato gli attori, si rispecchia nei protagonisti. C’è chi grazie al personaggio di Martino è riuscito a far coming out con la famiglia, chi con gli amici e chi ha subito bullismo ha trovato la forza di reagire grazie al personaggio di Eva. Se gli attori sono orgogliosi e colpiti di vedere quanti ragazzi  superino dei problemi grazie alle vicende che coinvolgono i protagonisti nella serie, a noi ha colpito l’empatia e la capacità di ascolto che tutti gli attori di Skam mostrano nei confronti dei loro fan (compresi noi!).

SKAM ITALIA, LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI

Ludovica Martino e Pietro Turano

Federico Cesari

Federico Cesari, le curiosità

Rocco Fasano

Giancarlo Commare

Giancarlo Commare canta Creep

Il cast di Skam Italia al Giffoni Film Fest 2019

In diretta con Giancarlo Commare

In diretta con Pietro Turano

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it