Nebbia. Il romanzo vincitore del Premio Strega Ragazze e Ragazzi

Nebbia. Il romanzo vincitore del Premio Strega Ragazze e Ragazzi

Il premio, assegnato da oltre 2mila giovani lettori, va anche a Una per i Murphy (Editore Uovonero) di Lynda Mullaly Hunt
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Oltre 2mila giovani lettori in 140 scuole, gruppi di lettura, biblioteche e istituti scolastici in Italia e all’estero hanno partecipato al concorso per assegnare il Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020. 
L’annuncio è stato dato ieri da Loredana Lipperini sul sito di Repubblica insieme ad Angelo Piero Cappello, Direttore del Centro per il Libro e la Lettura.
Nebbia, uno dei due romanzi vincitori, è scritto da Marta Palazzesi e pubblicato da Editrice Il Castoro. 

NEBBIA è una storia appassionante ambientata a Londra, nel 1880. Clay ha 13 anni ed è un mudlark, uno dei ragazzi che vivono in baracche sul Tamigi, vendendo gli oggetti che trovano nel fango lungo le rive. Quando un nuovo circo si stabilisce in città, Clay sente di doverci andare. Sorpreso a curiosare da Ollie, la giovane nipote della cartomante, viene portato al cospetto della gabbia del lupo, l’ultimo esemplare rimasto nel Regno Unito. Nebbia – così lo rinomina Clay – è feroce, arrabbiato, assolutamente indomabile. Da quel momento, in Clay scatta qualcosa: vuole, con tutte le sue forze, che l’animale ritorni libero e, con la stessa tenacia, cerca di creare un legame con lui, aiutato da Ollie.

La storia di Nebbia e Clay nasce dall’unione delle grandi passioni dell’autrice: l’amore per gli animali e quello per la storia. 

Marta Palazzesi vive a Milano insieme al marito, al figlio Leonardo e a due giganti affettuosissimi Labrador Samba e Tango; è autrice di libri per bambini e ragazzi, traduttrice, consulente per l’editoria e le case di produzione cinematografica. Fa parte del Centro Formazione Supereroi, un’associazione no profit che tiene laboratori di scrittura creativa nelle scuole medie e superiori di Milano e provincia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it