Torino, la foto ricordo di classe diventa digitale

Tanti gli studenti che hanno scelto di fare questo esperimento

ROMA – La foto di classe quest’anno si fa online. Nessuno studente ha rinunciato al ricordo con i compagni di classe. La differenza, in tempi di emergenza sanitaria, è che lo scatto si trasforma in screenshot. E così all’istituto ‘Alfieri’ di Torino la classe del rappresentante d’istituto Matteo Favaro, si è messa in posa in maniera divertente, con un bicchiere in mano. Un brindisi alla maturità fatto davanti allo schermo e immortalato per ricordare questo periodo di didattica a distanza.

Favaro prima ha lanciato un sondaggio per sapere quanti avrebbero voluto comunque l’annuario quest’anno, nonostante le foto fossero diverse dagli altri anni. Il 90% degli studenti ha votato a favore. Ciascuno ha fatto arrivare via mail lo screenshot e poi il gruppo grafici ha fatto il resto del lavoro.

Anche al Convitto ‘Umberto I’ è partita un’iniziativa simile: ci sarà una versione formale e una più creativa della foto per dare spazio agli studenti di esprimere la loro creatività. Stessa storia al ‘Majorana’ dove ogni studente ha mandato una singola foto che ha poi formato un mosaico.

E allo scientifico ‘Juvarra’ i ragazzi hanno scelto di fare la foto di classe con uno slogan ormai noto a tutto il Paese: la frase del presidente della Repubblica Sergio Mattarella ‘Giovanni, non vado dal barbiere neanche io’. Chiaramente anche i social verranno usati per diffondere la storica foto di classe e al ‘Juvarra’ sono pronti a fare un contest sulla pagina Instagram per decidere quale classe è stata la più originale. 

2020-05-14T10:45:09+02:00