Lady Gaga è tornata. "Chromatica" è finalmente fuori

Lady Gaga è tornata. “Chromatica” è finalmente fuori

E nei prossimi giorni arriva l'intervista che le ha fatto Tiziano Ferro a Los Angeles
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Aveva promesso un disco che avrebbe fatto ballare e così è stato. È su tutte le piattaforme da oggi, dopo l’iniziale slittamento per l’emergenza Coronavirus, “Chromatica”, il sesto disco di inediti di Lady Gaga.

Un viaggio sensoriale verso quello che è un vero e proprio pianeta (Chromatica, appunto) fatto di beat elettronici ed esperimenti dance, che riportano la cantante a un sound che sembrava aver abbandonato dopo l’esperienza di “Artpop” (il suo quarto disco) in favore del più minimalista “Joanne”.

Sedici le tracce, quasi tutte uptempo, che raccolgono i malesseri della cantante, i traumi familiari, quello dell’aggressione sessuale, la dipendenza, le relazioni finite male e la volontà di rinascere più forte di prima.

Un desiderio che è espresso già nella prima parte dell’album, con tracce come “Alice”, “Rain on me” feat. Ariana Grande, “Free Woman” e “Fun tonight”. Miss Germanotta si mette a nudo e ammette di essere in continua ricerca del “Paese delle meraviglie”, un luogo dove essere se stessa senza essere perseguitata dalla sua fama. Gaga parla di coraggio e lo fa rivendicando il suo essere donna, meravigliosa “anche senza un uomo accanto”.

Poi, passa all’autoanalisi in “911” ammettendo di essere il suo più grande nemico. Vere e proprie chicche di “Chromatica” le tre interlude, transizioni strumentali tra una traccia e l’altra dal sapore cinematografico e di opera. Ciliegine sulla torta i tre featuring che arricchiscono il disco: oltre alla già citata Ariana, ci sono, infatti, Elton John e le Blackpink ad accompagnare la popstar.

In 43 minuti Gaga riconquista il “dancefloor” e – per i fan – porta alla salvezza del pop. Per l’artista questo disco lo è stata sicuramente, come ha raccontato ai microfoni di Apple Music.

“Questa musica mi ha letteralmente guarita”, ha dichiarato. “Non devo più provare dolore per tutto quello che ho passato. Può essere semplicemente una parte di me e posso andare avanti”, ha aggiunto. Ancora una volta, la cantante vuole gridare al mondo che è sbagliato sentirsi inadeguati e la libertà di essere se stessi è quello che conta.

Tiziano Ferro ha intervistato Lady Gaga

Di questo, di riflessioni sulla musica, Dio, la sofferenza e l’Italia, Lady Gaga ha parlato con Tiziano Ferro in una chiacchierata esclusiva radio per RTL 102.5 e stampa per Vanity Fair Italia.

Un incontro fra due anime affini, quello fra Gaga e Tiziano, avvenuto a Los Angeles pochi giorni prima del lockdown, che sarà online dal 3 giugno. “Sono entrato nello studio di Lady Gaga da estimatore e ne sono uscito ispirato – ha detto Tiziano del tempo passato con la collega – dalla sua generosità artistica ma soprattutto umana, che sgorga da ogni singola risposta che mi ha dato”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it