'Nativi ambientali', l'evento conclusivo del Giordano di Venafro"

‘Nativi ambientali’, l’evento conclusivo del Giordano di Venafro”

Presentati i lavori degli alunni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Per l’evento finale del progetto ‘Nativi ambientali’ avevamo immaginato qualcosa di diverso rispetto all’incontro a distanza di oggi. La cosa più importante però è riuscire a riconoscere l’impegno che studenti, studentesse e docenti hanno messo in campo per l’ambiente e l’educazione ambientale”.

Con queste parole Carmela Concilio, dirigente scolastica del ‘Giordano’ di Venafro ha introdotto l’evento finale del progetto che ha visto coinvolgere tutte le sezioni dell’istituto molisano dall’infanzia alle superiori. ‘Nativi ambientali’ è un progetto che la scuola ha svolto insieme ad agenzia di stampa Dire-diregiovani.it per sensibilizzare gli studenti e le studentesse alla protezione dell’ambiente, alla lotta al cambiamento climatico, alla sostenibilità, tutti obiettivi inseriti nell’agenda Onu 2030 e che le scuole come il ‘Giordano’ hanno deciso di perseguire impegnandosi a diffondere tra i ragazzi una nuova consapevolezza ambientale.

L’evento finale, tenutosi sulla piattaforma Meet, ha dato la possibilità a tutti gli studenti della scuola, dalla primaria alle superiori, di presentare il lavoro svolto durante l’anno, passando dall’importanza dell’acqua spiegata dai bambini e le bambine della primaria, fino agli effetti del cambiamento climatico dei ragazzi e delle ragazze delle superiori.

“Durante l’anno la scuola si è impegnata per la formazione di nuovi cittadini e cittadine del futuro- ha concluso la preside Concilio– Anche se ci ha costretto a vederci attraverso un schermo il Covid ci ha insegnato che possiamo fare molto per l’inquinamento, come hanno anche mostrato gli alunni e le alunne oggi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it