Pace tra Barbara d'Urso e Taylor Mega. L'influencer si difende dalle accuse

Pace tra Barbara d’Urso e Taylor Mega. L’influencer si difende dalle accuse

La polemica delle truffe online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Barbara d’Urso e Taylor Mega hanno fatto pace. “Taylor mi ha chiesto scusa. Ha ribadito la sua stima verso di me e verso le forze dell’ordine“, con queste parole la conduttrice di Live – Non è la d’Urso ha presentato, ieri, l’influencer e modella ai suoi ospiti. Le due avevano ‘chiuso’ i rapporti a gennaio a causa di un post pubblicato dalla Mega su Instagram, ritenuto offensivo nei confronti delle forze dell’ordine. Uno scatto in cui la modella fa il dito medio davanti a una camionetta della Polizia. Inutile dire che dopo l’accaduto, l’influencer si è scagliata contro la conduttrice Mediaset attraverso i social. Ormai questo sembra essere un ricordo lontano: tra le due sembra essere tornare il ‘sereno’.

La polemica, però, è dietro l’angolo. Taylor, infatti, è la protagonista di un’inchiesta di Striscia la notizia sulle truffe online. L’influencer, sui social, ha pubblicizzato dei prodotti di profili Instagram che hanno creato non pochi danni ai suoi follower. Mega è stata accusata di promuovere brand truffaldini ai danni dei suoi seguaci. “La colpa non è mia”, ha dichiarato Taylor durante la puntata. “Mi ero affidata a brand con cui avevo già collaborato. Io ci tengo molto ai mie fan -ha continuato l’influencer dichiarandosi ‘vittima’ –  ho deciso di finanziare un class action contro questo brand. Qualsiasi persona che è stata truffata può mandarmi uno screen e io agirò tramite i miei legali”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@taylor_mega avrebbe pubblicizzato delle truffe sui suoi canali social? L’influencer si difende a Live #noneladurso

Un post condiviso da Live – Non è la d’Urso (@livenoneladurso) in data:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it