A mezzanotte play! Ecco la nuova musica fuori oggi

A mezzanotte play! Ecco la nuova musica fuori oggi

Dal disco di Ernia al singolo di Achille Lauro e fino al tormentone di Takagi & Ketra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Giovedì significa solo una cosa: a mezzanotte escono tutti i nuovi singoli e gli album. Ernia torna con il suo nuovo disco e Achille Lauro è pronto a stupire con un singolo dalle sonorità Anni 60. Takagi & Ketra, invece, lanciano il loro ennesimo tormentone estivo. 

I singoli

Il duo Takagi & Ketra è pronto a lanciare il suo tormentone per l’estate 2020. Un brano dai sapori internazionali, che vede tre collaborazioni speciali. La prima è Elodie. La cantante, fresca del successo del suo ultimo singolo ‘Guaranà’. Takagi & Ketra le affiancano Mariah, rivelazione mondiale della scena raggaeton, trap e rnb. Alla cantante nostrana e all’artista classe 1999 si aggiungono i maestri del pop gitano: i Gipsy Kings.


Achille Lauro introduce il gettone nel suo pazzo jukebox e seleziona il tasto A1 per tornare alle sonorità Anni 60. Il rapper pubblica il suo nuovo singolo: “Bam Bam Twist”. Ancora una volta, nel brano Lauro sbanda tra richiami di atmosfere cinematografiche, tra Tarantino e Scorsese, tra Vincent Vega e Henry Hill, con un twist per “Bravi ragazzi”, dai tratti Pulp.

Biondo torna con un nuovo singolo. L’ex Amici pubblica “Bali e Dubai”. Il brano segna l’inizio del nuovo percorso del cantante e arriva a 5 mesi da “Tira”, uscita a gennaio 2020.

“Faccio tardi pure oggi” (distribuzione Artist First) è il nuovo singolo del cantautore torinese, Neno, all’anagrafe Stefano Farinetti, concorrente di Amici 19. Dal groove ipnotico, “Faccio tardi pure oggi”, scritta dallo stesso Neno e prodotta da Andrea “Andy” Mancini, chiude una trilogia legata idealmente alla consapevolezza di sé stessi e dell’amore, cominciata con “Inadeguato” e “Meglio star da soli”. Se i precedenti brani raccontavano dell’accettazione di sé e dei sensi colpa che nascono dai nostri errori, “Faccio tardi pure oggi” racconta l’evoluzione dei sentimenti in un rapporto di coppia.


“Un altro giorno (The best is yet to come)” (Soundroots, distribuito da Believe) è il nuovo singolo di Davide Rossi, protagonista dell’ultima edizione di X Factor. Il brano che porta la firma e l’arrangiamento dello stesso Davide con Eugenia Martino e Fabio Raponi è stato scritto durante il periodo di quarantena. Il sound pop, unito alle atmosfere dance  Anni 90, è la base perfetta per valorizzare l’incredibile timbro vocale del cantante.


“Ma Tu” è il nuovo singolo estivo di Comete. Il brano vuole rappresentare il delicato passaggio che stiamo vivendo e allo stesso tempo esternare l’estremo bisogno di rapporti umani che fino ad ora sono stati limitati, lasciando un vuoto che finalmente è possibile colmare. “Ma Tu” racconta la voglia di abbracciarsi e di tornare ad incontrarsi dopo i mesi trascorsi soli con se stessi, resa attraverso la scrittura di Comete capace di una profonda sensibilità insieme ad una spensieratezza che si addice all’estate che sta per arrivare.

Mox arriva su tutte le piattaforme con “Di notte”, il suo nuovo singolo. Un brano intimo, intenso e personale. Dopo aver lanciato i brani con Fulminacci e Canova, questa volta il cantautore romano collabora con Dente.
“Belladonna (Adieu)” è il singolo d’esordio di Blanco, fuori per Island Records/Universal Music Italia. All’anagrafe Riccardo, classe 2003, Blanco è un artista di Brescia. “Belladonna (Adieu)” nasce da un flusso di coscienza mosso dall’inarrestabile voglia di fare musica che spinge il cantautore a scrivere in certi momenti. L’idea del brano ha inizio da una riflessione sui rapporti tossici in amore e in amicizia resa, poi, dal racconto surreale ed estremizzato del legame tra due persone, un legame vissuto senza equilibrio dove i protagonisti scelgono deliberatamente di distruggersi, da un lato l’oppressione dall’altra la metafora dell’avvelenamento. “Belladonna (Adieu)” racconta quel filo sottile che divide l’amore dall’odio nei rapporti disfunzionali senza banalizzarne le dinamiche ma con un racconto crudo e diretto accompagnato dalla potenza della produzione di Michelangelo.


Elenoir, tra gli artisti di punta dell’agenzia di management MK3, pubblica il nuovo singolo “Wrong Party”, per Elektra Records/ Warner Music Italy. Un brano che si distingue grazie alla base elettro pop che unita al timbro unico di Elenoir riesce a creare un’atmosfera psichedelica e misteriosa per un brano dai chiari riferimenti internazionali. Ed è ispirandosi alla frase “Fair is Foul and Foul is Fair”, di W. Shakespeare nell’Atto I del Macbeth, che Elenoir descrive la sua vision identificante: “La Mente è il regno più lungo sul quale dobbiamo governare, perdona i suoi stessi inganni. Il Mondo è il posto più incantevole sul quale possiamo abitare, abbi la dolcezza di dissimulare, senza rinunciare a te stesso. Balla quando non è il momento”. Il brano uscirà in tutto il mondo per Warner Music e in mercati fondamentali come quello statunitense e britannico verrà lavorato da etichette storiche del gruppo come Parlophone UK e Big Beat/Atlantic US.

I dischi 

Ernia torna con un nuovo album, “Gemelli”. Il disco, fuori stanotte per Island Records, contiene 12 tracce e numerose collaborazioni. Nella tracklist, svelata sui social, troviamo, infatti, Fabri Fibra, Luché, Tedua, Lazza, Rkomi, Shiva e Madame. “Gemelli” è anticipato dall’uscita in contemporanea del singolo “Superclassico”. Melodico, orecchiabile e irresistibilmente ironico, il brano si candida a essere una perfetta colonna sonora del momento grazie all’azzeccata metafora che paragona i tradizionali tira-e-molla di un amore tormentato a un derby di coppa, un “superclassico” in gergo calcistico, appunto. Grazie al sound a cura di Marz e Zef, storici collaboratori di Ernia, e a un ritornello trascinante, “Superclassico” è un brano non convenzionale e difficile da dimenticare.


“Popular” (Dogozilla Empire/Sony Music) è il nuovo disco di Young Slash, su tutte le piattaforme dopo un anno di silenzio. Un album ricco di riflessioni, intimo e personale che segna la crescita di Young Slash. Il titolo nasce dal concept di “popolare”, inteso in entrambe le sue sfaccettature: da una parte il ritratto della vita di strada, di quartiere, di quanto si può vivere e sperimentare ai margini delle città – al centro del disco infatti la sua Utri, quartiere della periferia di Genova – dall’altra la tensione verso il successo, la popolarità, uno sguardo al futuro accompagnato da una forte voglia di rivalsa. L’album racchiude storie molto personali raccontate con sincerità e con spirito critico nei confronti delle difficoltà che il giovane rapper ha dovuto incontrare, un vissuto non facile che Andrea non ha paura di affrontare con gli altri ed in primis con sé stesso.  Nei suoi brani Young Slash esprime la doppia anima del quartiere, da un lato il forte senso di comunità che si crea tra chi vive certe esperienze e dall’altro un senso di diffidenza nei confronti delle persone da cui è difficile liberarsi. Il racconto crudo del suo passato convive però con una visione positiva del futuro, un invito alla speranza e a non arrendersi di fronte alla mancanza di mezzi. “Popular” si distingue anche dal punto di vista delle sonorità varie e innovative prodotte da Demo, Joe Vain, Ryanairz e Nebbia, con brani che spaziano dal banger alla drill dove non mancano i riferimenti ai suoni africani delle sue origini. Nell’album le collaborazioni con Vegas Jones, Bresh e Vaz Tè.


“Grizzly” (Virgin Records – Universal Music Italia) è il primo progetto discografico ufficiale di ONI ONE, rapper romano della Triplosette Entertainment al secolo Ethan Dante. Il disco si compone di 7 tracce, di cui 3 impreziosite dalla collaborazione con Pyrex, FSK e BORO BORO. Con “Grizzly”, che si presenta come una raccolta di ricordi, momenti ed esperienze di vita vissuta in prima persona, ONI ONE esordisce con una scrittura, tagliente ed evocativa, che si intreccia perfettamente a un sound contraddistinto da contaminazioni musicali eterogenee, che spaziano dal trap, all’R&B, al reggaeton, e arricchiscono il disco rendendolo riconoscibile e originale. In ciascun brano il giovane rapper del quartiere Talenti, a Roma, racconta la sua vita senza filtri, guardando a un passato al quale rimane indissolubilmente legato ma che si lascia alle spalle con consapevolezza, proiettandosi in un futuro migliore che prende forma grazie al desiderio di riscatto e di rivalsa che emerge con forza dalle sue parole.


La colonna sonora originale di “Si muore solo da vivi”, pubblicata da CAM SUGAR (il film è diretto da Alberto Rizzi, prodotto da Nicola Fedrigoni e Valentina Zanella per KPlusFilm ) e firmata da Diego Mancino e Stefano Brandoni, arriva su tutte le piattaforme digitali. I due musicisti sono protagonisti, insieme agli attori del film Alessandro Roja e Alessandra Mastronardi, anche del video della title track.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it