Maturità, l'esperienza di una studentessa: "Professori nostro conforto"

Maturità, l’esperienza di una studentessa: “Professori nostro conforto”

Le parole di una neodiplomata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “L’esame 2020 è stato sicuramente molto diverso da qualsiasi altro esame della storia, anche se non abbiamo avuto gli scritti, devo dire che le ansie e le preoccupazioni positive, quelle che ti stimolano nelle settimane precedenti ci sono state, nonostante molti parlassero di esame agevolato, che in realtà non esiste”.

Così Claudia racconta a diregiovani.it la sua esperienza in un esame ‘atipico’, solo orale, ma che comunque ha saputo dare grande soddisfazione agli studenti e alle studentesse.

“È sempre emozionate andare in aula da protagonista, dare prova delle tue potenzialità, di quanto hai interiorizzato gli argomenti e dare prova di quanto sai spaziare negli argomenti proposti o menzionati- sottolinea Claudia- io sono molto soddisfatta del mio esame, sia del risultato che del modo in cui i nostri professori ci hanno accompagnato al traguardo, confortandoci e facendoci sentire a nostro agio”.

Un conforto che ha permesso agli studenti e le studentesse come Claudia di non ‘rimpiangere’ la maturità canonica perché “resteremo comunque nella storia”. Ora per Claudia e compagni i prossimi giorni saranno di libertà, ma senza esagerare, poiché un altro passo dev’essere fatto: la scelta dell’università.

“Mi sento un po’ persa, ho come l’esigenza di un’estate piena d’esperienze, paura di lasciarmi troppo andare e arrivare sotto con la decisione della facoltà- conclude Claudia– sono ancora molto indecisa ma fiduciosa di trovare la mia strada con l’istinto, auguro a chi è indeciso di stare tranquillo e vivere quest’estate appieno poiché una strada si trova sempre”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it