Lea Michele abbandona Twitter: valanga di insulti per il silenzio su Naya

Lea Michele abbandona Twitter: valanga di insulti per il silenzio su Naya

Fan arrabbiati: "Saresti dovuta esserci tu al posto suo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non se la sta passando bene in questo periodo Lea Michele. Dopo le accuse per il suo razzismo sul set di Glee e altre serie tv, l’attrice è stata presa di mira ancora una volta dai fan.

Questa volta a pesare il silenzio assoluto sulla vicenda che vede coinvolta la collega Naya Rivera. La star della serie di Ryan Murphy non ha pubblicato nessun messaggio alla notizia della scomparsa della 33enne nel Lago Piru, in California. Eppure, sono tanti gli attori che hanno incrociato il loro cammino con Naya che si sono espressi per mandare vibrazioni positive.

“Saresti dovuta esserci tu al suo posto”, scrive qualcuno e il tenore generale dei tweet non è meno aggressivo.

Lea, dal canto suo, dalle accuse di razzismo è scomparsa dai social e si è chiusa nel più totale silenzio, forse per preservare la sua serenità mentre è in attesa del suo primo figlio. Con tutta probabilità, oggi non arriverà nemmeno il messaggio che puntualmente arrivava ogni anno in ricordo per la scomparsa di Cory Monteith, il fidanzato e collega morto per un mix di droghe sette anni fa.

C’è da aggiungere anche che Lea e Naya non avevano un buonissimo rapporto. Nel 2016, quest’ultima aveva dichiarato che la collega non sapesse condividere le luci della ribalta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it