Mio figlio di 15 anni non ha amicizie, sono molto preoccupata…

Buongiorno, sono la mamma di un ragazzo di 15 anni che frequenta il liceo classico con risultati brillanti. Sono molto preoccupata per lui e anche mio marito perché non ha amicizie, non frequenta nessuno dei suoi compagni e quel che è peggio sembra che a lui stia bene così. La quarantena gli ha dato un alibi per isolarsi sempre di più, sta ore chiuso in camera sua a fare le sue cose senza confrontarsi con noi o confidarsi con qualcuno. Tra un po’ andiamo in vacanza ma in famiglia perché i nostri amici non partono quest’anno. Cosa posso fare per aiutarlo? Grazie mille del vostro aiuto

 

Laura


Cara Laura,
capiamo la sua preoccupazione anche perché la chiusura di suo figlio, unita alla difficile età dell’adolescenza non aiuta.
Per molti ragazzi ma anche molti adulti, dopo il lock down è stata più difficile la ripresa delle attività normali, sicuramente l’impossibilità a frequentare la scuola ha destabilizzato tutti, a maggior ragione i ragazzi più chiusi.
Potreste, durante la vacanza, trovare delle attività da far fare al ragazzo, non proponetelo come possibilità ma come una scelta obbligata tra due o tre attività. Non deve essere vissuta come un’imposizione ma come una possibilità di crescita, il ragazzo che non riesce ad attivarsi da solo va un po’ sollecitato e spinto a reagire. 
Altra importante strada da percorrere potrebbe essere quella di fargli capire che sarebbe importante avere un suo spazio dove portare le sue difficoltà e preoccupazioni, un breve ma intenso percorso di psicoterapia potrebbe essere molto d’aiuto.

Stimolatelo a provare a fare almeno 2/3 incontri per capire se gli possono essere d’aiuto.
Se vuole, può farci sapere come va,
Un caro saluto!

14 Luglio 2020