Favij presenta 'Onward - Oltre la magia' a Giffoni 50

Favij presenta ‘Onward – Oltre la magia’ a Giffoni 50

Il film d'animazione arriverà prossimamente sul grande schermo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In occasione dell’anteprima del nuovo lungometraggio d’animazione Disney e Pixar ‘Onward – Oltre la Magia’, Favij è stato protagonista a #Giffoni50, che ieri ha dato il via alle celebrazioni della sua 50esima edizione. Il noto creator, che nel film presta la voce a uno spiritello, ha presentato la pellicola ai ragazzi, rispondendo alle loro domande.

Diretto da Dan Scanlon e prodotto da Kori Rae, ‘Onward’ è basato sulle esperienze personali del regista e racconta dei fratelli Ian e Barley Lightfoot. Durante la ricerca del padre, i due scoprono, attraverso la fiducia in se stessi, di poter superare qualsiasi ostacolo. Nel cast delle voci anche Sabrina Ferilli, Fabio Volo, Raul Cremona e David Parenzo. La pellicola debutterà prossimamente sul grande schermo.

 “La storia è ispirata al rapporto con mio fratello e al legame con nostro padre, che è venuto a mancare quando avevo circa un anno”, ha raccontato Dan Scanlon.Lui è sempre stato un mistero per noi. Un nostro parente  -ha continuato il regista- ci ha inviato una registrazione su cassetta in cui lui pronunciava soltanto due parole: ‘ciao’ e ‘arrivederci’. Due parole. Ma per me e mio fratello era pura magia”.

LA STORIA

 Il film, un racconto di formazione all’insegna dell’avventura e del fantasy, esplora i rapporti familiari e interpersonali, la famiglia non tradizionale e l’omosessualità attraverso i protagonisti Ian e Barley Lightfoot, due fratelli elfi. Il primo è timido, insicuro e non sa cosa voglia dire essere impavidi. Il secondo, invece, è un’esplosione di sapere, una ‘testa calda’, sopra le righe ed esilarante. Rimasti orfani di padre, Ian e Barley vivono con la madre Laurel e il suo compagno, un agente di polizia centauro, in un mondo in cui la magia è stata sostituita dalla tecnologia. Nel giorno del sedicesimo compleanno di Ian, lui e suo fratello hanno la possibilita’ di rivedere il padre, Wilden. Per far sì che ciò avvenga, devono superare molte prove. Attraverso la fiducia in se stessi scoprono di poter superare qualsiasi ostacolo.Oltre ai rapporti familiari e interpersonali, fa ingresso per la prima volta in un film d’animazione un personaggio della comunità LGBTQ, Specter: una poliziotta lesbica che ha una relazione con una donna, madre di un bambino.

LEGGI QUI LA RECENSIONE DEL FILM

TRAILER 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it