‘La Compagnia del Cigno 2’: Cotroneo torna sul set della serie

‘La Compagnia del Cigno 2’: Cotroneo torna sul set della serie

Le riprese sono iniziate a Roma e si sposteranno a Milano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Felici per un doppio ritorno: poter essere nuovamente sul set e il ritorno di una serie che molto amiamo. Sono iniziate a Roma, per poi spostarsi a Milano, le riprese della seconda stagione de #LaCompagniadelCigno scritta e diretta da Ivan Cotroneo”. Queste le parole della casa di produzione Indigo Film che annunciano l’atteso ritorno della compagnia nella seconda stagione. Un progetto che ha permesso al pubblico di imparare ad amare la musica classica attraverso le note e le storie di Matteo, Domenico, Barbara, Sofia, Robbo, Sara e Rosario,studenti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

La serie è incentrata sulle vite di sette adolescenti molto diversi fra loro per estrazione, temperamento, forze e debolezze che frequentano il Conservatorio di Milano. Ognuno ha un talento e un sogno, e lo insegue con tutte le sue forze. Tra le lezioni con il severo professor Marioni e le vicende famigliari, la serie sviluppa un racconto epico, sfolgorante, commovente, divertente sulla storia della musica, sulla salvezza che deriva dall’arte, sul talento, sull’impegno, sull’amicizia, sui primi incontri con le grandi questioni della vita: l’amore, la malattia, la morte, l’ingiustizia, la vittoria, la sconfitta.

Nel cast Fotinì Peluso, Emanuele Misuraca, Leonardo Mazzarotto, Ario Sgroi, Francesco Tozzi, Hildegard De Stefano, Chiara Pia Aurora Alessio Boni, Anna Valle, Alessandro Roia, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, Rocco Tanica e Giorgio Pasotti.

MUSICA, EMOZIONI E RECITAZIONE: IL RACCONTO DEI SETTE PROTAGONISTI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it