Meglio preservativo o pillola?...

Meglio preservativo o pillola?…

Cari esperti, vi scrivo in quanto sono alla ricerca di un suggerimento secondo voi è meglio il preservativo o la pillola?
Ho iniziato ad avere rapporti completi da qualche anno, e fino ad ora ho sempre voluto usare il preservativo, mi faceva stare più tranquilla. È da otto mesi ormai che frequento il mio ragazzo e anche con lui ho sempre utilizzato il preservativo, ultimamente però, sento che mi dà fastidio. Inoltre sto sempre con l’ansia che si potrebbe rompere. Per questi motivi insieme al mio ragazzo sto cominciando a prendere in considerazione la possibilità di cambiare metodo contraccettivo, a me non dispiaceva l’idea di prendere la pillola anticoncezionale. Voi che mi suggerite?

Anonima 22 anni


Cara Anonima,
cercheremo di offrirti alcune informazioni che speriamo ti possano essere utili nella scelta del contraccettivo migliore per le tue esigenze.
Considera che ogni metodo contraccettivo presenta svantaggi e vantaggi. Spetta, quindi ad entrambi i partner della coppia scegliere quello più idoneo alle proprie necessità.
Il preservativo è un contraccettivo di barriera. Ovvero impedisce la gravidanza ostacolando il contatto diretto tra spermatozoo e cellulare uovo, proteggendo nel contempo entrambi i partner dalle malattie sessualmente trasmissibili. Il preservativo dovrebbe essere tenuto in un luogo fresco e asciutto. Evitando ad esempio, di tenerlo nel portafogli, nella tasca dei jeans o dentro il cruscotto della macchina. Infatti l’ attrito, il calore e la pressione danneggiano il lattice del preservativo compromettendone la qualità. Per avere la massima efficacia va indossato fin dall’inizio del rapporto, specialmente nel caso di rapporti consecutivi.
Talvolta il profilattico può generare piccole irritazioni sul corpo della donna, nel caso ti suggeriamo di provare a cambiare marca e optare per quelli anallergici. Se il sintomo dovesse peggiorare o persistere, contatta il tuo medico di fiducia.

La pillola anticoncezionale è invece un contraccettivo a base ormonale che assume la donna per via orale. In questo caso è necessario contattare il proprio medico/ginecologo di fiducia, oppure ti puoi rivolgere al Consultorio della tua zona. Dopo aver eseguito le analisi di routine, se il medico dà il via libera puoi assumere la pillola. Sarà il dottore stesso che, in base al risultato delle analisi e alla tua anamnesi, sceglierà la tipologia di pillola più adatta alle tue esigenze. Anche in questo caso è opportuno seguire le indicazioni in modo accurato affinché non ci siano problemi. La pillola sebbene ti permette di svolgere l’atto sessuale senza interruzione e non hai il contatto con il lattice (che talvolta sembra darti fastidio), non ti protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.
Speriamo di averti fornito alcune indicazioni pratiche che potrai utilizzare per fare la tua scelta, se hai altri dubbi o torna pure a scriverci.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it