Su "La via di casa" dei Tre allegri ragazzi morti

Su “La via di casa” dei Tre allegri ragazzi morti

Cinque live dal 30 agosto al 5 settembre. Un viaggio in Friuli per raccontare luoghi e tradizioni che hanno ispirato la loro produzione artistica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – I Tre allegri morti sono in partenza per un viaggio “musicale” nel loro Friuli Venezia Giulia. Un vero e proprio festival itinerante che, non a caso, si chiama La via di casa e vede la band coinvolta in cinque concerti in località amene della regione. Biglietti ancora disponibili solo per la data del 30 agosto a Sutrio, gli appuntamenti a Malnisio (1 settembre), Fiumicello (3 settembre), Maniago (4 settembre) e Faedis (5 settembre) sono invece sold out.

«Un’occasione speciale per noi, per immaginare come sarà il rapporto con la musica e la nostra gente. Torniamo assieme alla natura. La cosa più vera che c’è» ha detto Davide Toffolo che insieme al resto della band ha ideato La via di casa. Un modo diverso per scoprire città, monti, fiumi, castelli e tradizioni del Friuli Venezia Giulia in compagnia delle canzoni della band indipendente più conosciuta e longeva del territorio. I Tre allegri morti tornano “a casa” per raccontare e accompagnare i fan alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato la loro produzione artistica. Dopo 25 anni di attività in Italia e all’estero, dopo aver condiviso il palco con artisti di fama nazionale ed internazionale e dopo aver fondato l’etichetta indipendente ‘La Tempesta dischi’ che ha pubblicato più di 200 lavori di oltre 40 band provenienti dal territorio italiano e internazionale, i Tarm tornano in Friuli. Lo fanno con un grande concerto iniziale, per poi proseguire con tappe più contenute e intime: le località scelte sono paesaggi naturalistici, particolari e unici e i concerti sono stati studiati proprio per ‘integrarsi’ al meglio nel rispetto del luogo che li ospiterà e per permettere al pubblico di godersi appieno la meraviglia offerta dal territorio.

Il progetto è realizzato con il sostegno dalla Regione Friuli-Venezia Giulia e PromoTurismo Fvg.

Tutti gli eventi saranno in orario pomeridiano, le informazioni sulle modalità di accesso ai singoli eventi sono sui canali social di Tre allegri ragazzi morti e sul sito ufficiale nella sezione concerti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it