Giappone, nella baia di Wakayama al via la discussa caccia ai delfini

Giappone, nella baia di Wakayama al via la discussa caccia ai delfini

La controversa tecnica è stata descritta nel film documentario del 2009 'The Cove', vincitore di un Academy Award
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – La stagione di caccia ai delfini del 2020 ha avuto inizio nella città costiera di Taiji, nel Giappone occidentale, confermando una tradizione che le associazioni e i gruppi in difesa dei diritti degli animali ritengono crudele e da abolire.

La controversa tecnica di caccia utilizzata, in cui i pescatori spingono i delfini e le piccole balene in una baia dove possono poi essere uccisi o catturati, è stata descritta nel film documentario del 2009 ‘The Cove’, vincitore di un Academy Award.

I cetacei catturati durante la caccia vengono venduti agli acquari o consumati come cibo. Durante il periodo di caccia, che si protrarrà fino alla prossima primavera, la polizia e la Guardia costiera giapponese aumenteranno la sicurezza per impedire agli attivisti di ostacolare le attività di caccia, mantenendo presidi 24 ore su 24 nelle stazioni temporanee allestite in città.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it