Giappone, nella baia di Wakayama al via la discussa caccia ai delfini

La controversa tecnica è stata descritta nel film documentario del 2009 'The Cove', vincitore di un Academy Award

2 Settembre 2020

ROMA – La stagione di caccia ai delfini del 2020 ha avuto inizio nella città costiera di Taiji, nel Giappone occidentale, confermando una tradizione che le associazioni e i gruppi in difesa dei diritti degli animali ritengono crudele e da abolire.

La controversa tecnica di caccia utilizzata, in cui i pescatori spingono i delfini e le piccole balene in una baia dove possono poi essere uccisi o catturati, è stata descritta nel film documentario del 2009 ‘The Cove’, vincitore di un Academy Award.

https://www.youtube.com/watch?v=4KRD8e20fBo

I cetacei catturati durante la caccia vengono venduti agli acquari o consumati come cibo. Durante il periodo di caccia, che si protrarrà fino alla prossima primavera, la polizia e la Guardia costiera giapponese aumenteranno la sicurezza per impedire agli attivisti di ostacolare le attività di caccia, mantenendo presidi 24 ore su 24 nelle stazioni temporanee allestite in città.

2020-09-02T11:53:40+02:00