VIDEO | Roma, Ic Regina Elena: primo giorno fra mascherine, gel e attese

VIDEO | Roma, IC Regina Elena: primo giorno fra mascherine, gel e attese

I genitori: "Tanta fiducia negli insegnanti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo mesi di organizzazione, lavori e polemiche il primo giorno di scuola è arrivato. A Roma via Puglie è diventata un’isola pedonale dove i 730 studenti dell’IC ‘Regina Elena’ e della scuola secondaria di primo grado ‘Buonarroti’ aspettano, insieme ai loro genitori, il loro turno per entrare. Sul marciapiede è stata disegnata la segnaletica, ogni classe ha un orario preciso in cui entrare. Una volta arrivato il loro turno i ragazzi entrano nell’ingresso assegnato, sono quattro in tutto, insieme alla loro docente, si igienizzano le mani e, seguendo la segnaletica orizzontale nei corridoi, vanno in classe camminando distanziati l’uno dall’altro.

Tra i genitori la fiducia nelle insegnanti prevale su tutte le preoccupazioni, anche per chi è impegnato ad affrontare il primo giorno:

“l’emozione è tanta- confida una mamma- ma non siamo particolarmente preoccupati, siamo molto fiduciosi, speriamo nell’organizzazione della scuola che mi pare ottima, l’incertezza c’è, ma è normale e ci dobbiamo convivere almeno in questi primi giorni. Abbiamo messo nello zaino tutto il materiale che ci hanno richiesto: una mascherina in più, una borraccia e una busta dove mettere le sue cose. Abbiamo avvertito nostra figlia, in maniera molto serena, di stare attenta, di stare distanziata, ma ho fiducia nelle maestre che adesso le spiegheranno tutto molto meglio di come ho fatto io”.

In classe i bambini e i ragazzi trovano un dispenser per il gel disinfettante, una mascherina e i banchi monoposto, anche se non tutti – come sottolinea la dirigente scolastica Rossella Sonnino

“sono arrivati, solo una parte di quelli che avevamo ordinato in proprio, stiamo attendendo i banchi del commissario Arcuri che, mi hanno assicurato, fra una decina di giorni dovrebbero arrivare. Se non tutti almeno una parte dei 570 che abbiamo ordinato”.

Dal canto loro gli studenti sono stati invitati a portare due mascherine, una indossata e l’altra all’interno di un sacchetto custodito nello zaino, e una bustina in cui tenere tutto il materiale scolastico per evitare possibili scambi di penne, astucci e altri oggetti che possano diventare veicolo di trasmissione. Il regolamento prevede che debbano tenere la mascherina solo quando si alzano per muoversi negli spazi comuni e durante la ricreazione, mentre per stare seduti al banco possono toglierla. Per quanto riguarda la mensa, all’IC ‘Regina Elena’, sono state predisposte delle box usa e getta, gli studenti potranno mangiare seduti al banco.

“Stiamo avviando un progetto- spiega la dirigente Sonnino- ancora deve essere presentato ufficialmente, ma nelle nostre intenzioni c’è la volontà molto forte di fare uno screening costante all’interno della scuola su tutto il personale e tutti i bambini attraverso dei test salivari periodici”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it