GALLERY| Altaroma. Al via la terza edizione di Rome is my Runway

GALLERY| Altaroma. Al via la terza edizione di Rome is my Runway

Alto artigianato e tecniche d'avanguardia nella sfilata collettiva di Andres Romo, Roni Studios, Salvatore Vignola e Sartoria 74
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Torna nel primo giorno di Altaroma la terza edizione per il format Rome is my Runway, sfilata collettiva riservata alla promozione di una stretta selezione di brand emergenti, rigorosamente selezionati sul territorio nazionale. Sul catwalk: Andres Romo, Roni Studios, Salvatore Vignola e Sartoria 74.

Andres Romo by Andrès Romo

Nato e cresciuto in Messico, ha studiato in una delle principali scuole di Design del Messico: l’università Casa Blanca situata nella città di Culiacàn Sinaloa, Messico. Andres Romo by Andrès Romo rappresenta la versione di una donna che vuole prendere il passato e mescolarlo con il presente, il tutto attraverso la sua più grande fonte di ispirazione: la tradizione messicana, che si traduce in capi colorati ed estremamente romantici. Ogni abito viene interamente confezionato in Italia con le tecniche del pret-à-porter. Cielito Lindo, il nome della nuova collezione, racconta capi senza tempo, ispirati alla nostalgia del passato, un passato che propone diversi elementi come l’eleganza, la tenerezza e la purezza. Forme e volumi costruiti per esaltare la figura insieme a uno stretto dialogo con la palette dei colori pastello e delle stampe floreali che rendono ogni elemento magico e fiabesco.

Andres Romo by Andrès Romo © Courtesy of Altaroma
Andres Romo by Andrès Romo © Courtesy of Altaroma
Andres Romo by Andrès Romo © Courtesy of Altaroma

RONI

RONI è un brand con sede a Milano che propone un modo nuovo e contemporaneo di essere donna in un’epoca inquieta. Trasferisce la tradizione dell’artigianato milanese, con la sua eleganza e il solido DNA di estetica raffinata e sofisticata, all’interno di un design decostruito che trae ispirazione da Tel Aviv, città armoniosamente caotica, dove le regole nascono per essere infrante, i sistemi per essere scardinati e dove le classi sociali rappresentano un concetto estraneo. Quando RONI integra la decostruzione che caratterizza Tel Aviv con l’eleganza milanese, nasce un nuovo concetto: un armonioso ibrido che combina grinta ed eleganza. Estendendo i confini tra arte e moda, RONI suggerisce un rinnovamento estetico delle linee abbellito dalla sartoria italiana. RONI STUDIOS sostiene valori sociali e ambientali che caratterizzano il brand nel suo sviluppo e nella sua crescita. Essendo una marca in evoluzione, si pone l’obiettivo di avere un impatto sociale grazie all’attenzione meticolosa all’intero processo produttivo, dalla raccolta di materie prime alla produzione del tessuto, fino alla cucitura finale. 

Roni Studios © Courtesy of Altaroma
Roni Studios © Courtesy of Altaroma
Roni Studios © Courtesy of Altaroma

SARTORIA 74

Alta sartoria, lusso ed eleganza sono le tre parole che meglio esprimono l’identità del brand Sartoria 74. Nato nel 2018, Sartoria 74 è una fabbrica di piccoli e grandi sogni, un laboratorio di vera Haute Couture. Tessuti pregiati, ricerca stilistica, immaginazione e creatività accompagnano la realizzazione di magnifiche collezioni. L’idea nasce dal genio creativo della couturière Francesca Ciccarelli, cresciuta in questo mondo raffinato, influenzata dalla tradizione sartoriale partenopea, che sin da bambina si cimenta tramite gli insegnamenti tramandati di generazione in generazione, nella più entusiasmante delle avventure: regalare sogni.

Sartoria 74 © Courtesy of Altaroma
Sartoria 74 © Courtesy of Altaroma
Sartoria 74 © Courtesy of Altaroma

SALVATORE VIGNOLA

Uno stile sport-couture caratterizzato da abiti complessi nella struttura e nei tagli, con particolari e finiture spesso impercettibili, che donano ai capi qualità e artigianalità: l’estetica di Salvatore Vignola trasforma concetti in indumenti per il quotidiano, mantenendo come punto focale la valorizzazione del corpo femminile. Una ricerca materica incredibilmente ampia combina l’amore per i tessuti pregiati – come la seta e le lane – all’utilizzo di materiali più comuni come il popeline, sperimentando l’introduzione di tessuti innovativi come il tulle di soia e il denim di canapa. Il vero fil rouge delle collezioni è la fedeltà al Made in Italy unita all’attenzione per l’ambiente, ragioni per cui la scelta dei fornitori ricade esclusivamente su aziende dalla filiera certificata secondo gli standard italiani. Le creazioni si basano su un forte dualismo che unisce elementi di mondi diversi all’interno della stessa collezione: maschile e femminile rivivono in abiti dalle forme iper aggraziate o al contrario estremamente austere, e la scelta della palette abbina spesso colori opposti o complementari. Elementi iconici del guardaroba femminile – come la minigonna e il tubino -, vengono rivisitati in chiave contemporanea e non mancano i riferimenti all’abbigliamento maschile, che viene rielaborato attraverso una personale visione femminista. L’incontro tra ricerca, estro creativo e sensibilità estetica dà vita a un’eleganza sorprendente, che porta nella vita di tutti i giorni una vera e propria corazza per affrontare la società contemporanea, fornendo risposte e considerazioni personali a tematiche sociali di rilievo.

Salvatore Vignola © Courtesy of Altaroma
Salvatore Vignola © Courtesy of Altaroma
Salvatore Vignola © Courtesy of Altaroma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it