GALLERY| Main + gender = Human. Ad Altaroma sfila l’etica di Francesca Cottone

“MAINGENDER” è la collezione PE21 della designer marchigiana. Una riflessione sull’identità androgina della donna
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Sfila ad Altaroma la collezione PE21 di Francesca Cottone. “MAINGENDER” nasce dall’esigenza di voler esprimere attraverso l’abbigliamento l’etica che appartiene alla designer marchigiana. La collezione affonda le proprie radici nella fusione tra la parola “main” e “gender” dando vita al concept base: “human” – l’essere umano in quanto tale, in quanto libero da ogni genere. MAINGENDER è l’evoluzione dell’estetica del brand, la quale non vuole focalizzarsi sulla divisione binaria di genere, ma vuole sviluppare il concetto di abbigliamento come espressione unisex di stile.

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma

L’esaltazione del corpo femminile avviene attraverso lo studio del guardaroba maschile, declinato in una palette di colori pastello fusi a colori pop. La morbidezza del corpo è avvolta da abiti strutturati e sartoriali, per giungere ad una femminilità apparentemente austera, ma piena di sensualità.
La collezione verte allo studio minuzioso del capospalla e nello sviluppo di nostalgici tailleurs: silhouette rigorose e al tempo stesso versatili studiate rivisitando le strutture dei blazer anni ’80.

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma

Eliminare elementi superflui, per enfatizzare le strutture degli abiti e la qualità della loro confezione, è il cuore del brand Francesca Cottone.

«La collezione è un omaggio -a me stessa- a Francesca Cottone, collezione studiata per incarnare la visione colorata ed androgina di ciò che più le appartiene: un guardaroba di capi no-gender».

In MAINGENDER Francesca è la sua collezione: avere la libertà di esprimersi attraverso l’abbigliamento in perfetto equilibrio tra passato e futuro.

© Courtesy of Altaroma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it