Successo per Altaroma digitale. Chiude in bellezza la Roma Fashion Week

Successo per Altaroma digitale. Chiude in bellezza la Roma Fashion Week

La tre giorni di moda a Palazzo Brancaccio è stata seguita da oltre 20mila utenti in tutto il mondo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Conclude con successo l’edizione estiva della Roma Fashion Week organizzata da Altaroma. Sono oltre 20mila gli utenti che, da tutto il mondo, hanno potuto seguire talk, show e catwalk in streaming grazie alla nuova piattaforma ‘Digital Runway’, oltre a un numero ristretto di operatori del settore presenti a Palazzo Brancaccio.

Altaroma, ormai considerata il polo della moda indipendente e dei talenti emergenti del Made in Italy, ha ospitato per questa edizione 2020: 88 designer partecipanti alle iniziative in calendario, 100 tra buyer e showroom accreditati sulla piattaforma digitale, 15 tra buyer e distributori presenti in manifestazione, 20 studenti dei final work e dei progetti delle accademie di moda e 23 eventi in calendario di cui 20 in presenza e 12 in live streaming sulla piattaforma Digital Runway.

Tra i progetti di maggior successo, Showcase Roma, giunto alla sesta edizione e diventato un punto fermo della manifestazione, che ha visto esporre 68 designer.

Da questo contenitore, oltre che dal progetto Who Is On Next?, provengono molti dei brand di successo che hanno avuto l’occasione di sfilare in monografiche o collettive, come Rome is My Runway, format di produzione Altaroma per promuovere in passerella i brand selezionati su territorio nazionale e che si sono fatti notare attraverso altri progetti della Società.

«Non potevamo fermarci in un momento cosi’ difficile – dichiara Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma – il nostro target di riferimento è stato colpito in quelle risorse che sono spesso limitate e che derivano a loro volta dalle vendite che sono mancate nei mesi scorsi e che servono per i ragazzi, per i brand, per investire su strumenti per la loro crescita e la loro promozione».

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it