Rome is my Runway #3. La sfilata collettiva chiude Altaroma

Rome is my Runway #3. La sfilata collettiva chiude Altaroma

Con Feelomena, Maria Sapio, Morfosis e Valentina Poltronieri si spengono i riflettori della settimana della moda romana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – In linea con la mission della manifestazione, Altaroma chiude con la sfilata dedicata ai giovani brand emergenti capaci di fondere artigianato italiano e innovazione d’avanguardia. Feelomena, Maria Sapio, Morfosis e Valentina Poltronieri sono i protagonisti del terzo appuntamento ‘Rome is my Runway’.

FEELOMENA

Feelomena, di Filomena Saltarelli, è un brand che permette alle donne di sentirsi, come suggerisce la scelta del termine inglese feel – la cui pronuncia riprende in un’onomatopea il suono del nome della stilista – ancor più femminili, uniche e non convenzionali. Ogni outfit è immediatamente riconoscibile, esclusivamente realizzato a mano in Italia e con i tessuti più pregiati, facendo della qualità il punto forza. Feelomena coniuga il comfort e il rigore dell’abbigliamento quotidiano con il lusso dei tessuti e del design Made in Italy, contrapponendo lo stile italiano con il glamour e il minimalismo. Ogni pezzo è l’incarnazione della personalità della propria creatrice e di tutte donne di oggi: eleganti, contemporanee, affascinanti, sempre al passo con i tempi.

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma

MARIA SAPIO

Maria Sapio nasce in Italia e cresce in Germania sviluppando una personalità ricca e caratterizzata da molteplici sfaccettature grazie all’influenza delle due culture. Fin da piccola manifesta un forte interesse per la moda al punto di decidere di tornare nel suo paese natale per frequentare gli studi di Design di Moda e Maglieria al Polimoda di Firenze. È proprio nel Knitwear design che Maria esprime al meglio la sua verve creativa. La sua esperienza cresce grazie alla collaborazione con numerose realtà nel settore della maglieria e della produzione di filati. Qui ha l’occasione di sperimentare tecniche e lavorazioni, spaziando dall’abbigliamento allo sviluppo di collezioni di filati, dall’Home Design alla creazione di installazioni per Pitti Immagine Filati. Attraverso le trame dei capi di Maria Sapio si raccontano fiabe eleganti e contemporanee per donne che hanno lo stesso spirito forte e fragile dei fiori che crescono sulle rocce. Ogni capo è una vera e propria opera d’arte, creata con filati di nuova generazione sostenibili e un complesso sviluppo che unisce la maglieria lavorata a mano e a telaio a crochet con tessiture realizzate con macchine elettroniche.

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma

MORFOSIS

Alessandra Cappiello, fashion designer romana, ha collaborato come Fashion Consulting Designer con il brand Malloni, prima di lanciare nel 2004 il marchio Morfosis che, nel 2008, è stato tra i finalisti della IV Edizione di Who’s On Next?, e che la porta a sfilare nelle maggiori capitali della moda internazionale, come Parigi, Tokyo e Milano. Mossa dagli studi classici e influenzata dall’arte, in particolar modo dalla nonna pittrice Anna Grauso, la stilista concepisce il vestito come forma di sintesi perfetta tra ispirazione e indossabilità. Nel suo passato importanti collaborazioni con star internazionali come la cantante Madonna, Katia e Marielle Labeque e la violista Viktoria Mullova. La scelta del nome Morfosis è legata al significato della parola: la forma quale sintesi e evoluzione di intuizioni. La metamorfosi è vista come un modo individuale di interpretare uno stimolo visivo, di indossare e concettualizzare un capo. I capi, completamente Made in Italy e di tradizione sartoriale, sono pensati quale inevitabile espressione personale. Le tavole di Rorschach, le espressioni del panorama multiforme naturale, unitamente al lavoro di icone di eleganza Elsa Schiaparelli e Madeleine Vionnet, sono una continua fonte di ispirazione che, contaminandosi, danno vita a sintesi stilistiche dal twist contemporaneo e dall’appeal femminile. Il brand è attualmente distribuito in Giappone, USA, Egitto e Regno Unito

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma

VALENTINA POLTRONIERI

Valentina Poltronieri ripercorre nelle sue collezioni la storia della Moda rifacendosi alle icone di stile e rieditando, con una sua personalissima cifra, gli stilemi classici. L’esito di questo iter creativo guidato dall’entusiasmo, dal dinamismo delle forme e da un’esuberanza cromatica è uno stile deciso, riconoscibile, che combina bene geometria e colore. Le ultime collezioni rievocano, invece, esperienze più esotiche che la designer, spesso, trae dai suoi viaggi, dall’Urban Desert che celebra il folklore coloristico del Mexico alla Feline soul che, attraverso stampe animalier e materiali in pelliccia su tinte calde, raccontano la Savana. La Spring Summer 2020 distilla tutta la vitalità e la carica energica di città come Los Angeles, Las Vegas, Venice Beach e Santa Monica per una collezione che porta un nome altrettanto potente: Chasing the Stars, radiosa ed esuberante dall’effetto bling.

© Courtesy of Altaroma
© Courtesy of Altaroma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it