Con i banchi singoli non avrei dovuto scegliere il compagno di banco…

Salve esperti,
ho iniziato la prima media da pochi giorni, all’ inizio non vedevo l’ora d’iniziare ma avevo paura perché non conoscevo nessuno…poi ho pensato che col fatto dei banchi singoli non avrei avuto il problema di scegliere il compagno di banco. Ho saputo pochi giorni prima di tornare che dividevano la classe in due, quindi siamo solo 12 persone.
A parte l’emozione iniziale i professori sono gentili e anche i compagni, però non mi sento molto parte del gruppo. Durante la ricreazione non ci possiamo alzare e questo non aiuta la socialità. Non so, è tutto così complicato, forse si stava meglio a casa. Che mi consigliate?

Olivia


 

Cara Olivia,
ti ringraziamo per aver condiviso con noi questi tuoi pensieri ed emozioni!
Il passaggio che stai vivendo, ovvero l’inizio della scuola media è un momento di per sé importante, cambiano gli insegnanti, conosci nuovi compagni, possiamo quindi immaginare i dubbi e le preoccupazioni che ti stanno accompagnando in questo periodo iniziale; il tutto sta avvenendo poi in un momento storico davvero particolare, in cui è stato necessario, per proteggere la salute di tutti, rivedere le norme di comportamento e la logistica all’interno delle aule.
Quando ti chiedi se forse si stava meglio a casa pensiamo al fatto che queste nuove regole possono essere difficili da accettare e che hanno bisogno di un tempo per essere assimilate, per poi diventare la normalità.
Ci stai riferendo che nonostante le difficoltà di organizzazione hai avuto modo di constatare la gentilezza degli insegnanti e dei nuovi compagni, questa è una buona notizia: crediamo che educazione e gentilezza potranno nel tempo favorire la socializzazione, c’è bisogno però di pazienza.
Sicuramente la ricreazione rappresentava prima un momento di libertà in cui potersi conoscere, ma chi vieta di poterlo fare adesso, seppur con delle limitazioni di movimento?
Potresti poi approfondire la conoscenza con i tuoi compagni anche fuori da scuola, all’aperto, organizzando di vedervi con due o tre compagni prima di scuola o trattenendovi un po’ all’uscita oppure potresti invitare qualcuno che ti sta più simpatico a fare i compiti a casa. E man mano che vi conoscerete meglio potrai organizzarti per uscite un pò più lunghe con qualcuno con cui hai scoperto di avere più affinità. 
Il desiderio di conoscenza nei ragazzi è reciproco, pertanto crediamo che questa esigenza probabilmente verrà fuori in tutti voi e che sarete in grado di trovare un modo nuovo per realizzarlo, seppur nel rispetto delle regole.
Torna a scriverci se vuoi,
Un caro saluto

29 Settembre 2020