Dopo questo periodo di quarantena mi sento molto più chiusa…

Salve cari esperti,
volevo raccontarvi di alcuni miei pensieri, che a volte mi preoccupano un po’. Siamo rientrati a scuola da qualche settimana, la classe è divisa, faremo una turnazione alcuni da casa e alcuni in presenza.
Gira voce a scuola che ci sono dei ragazzi positivi, e questo mette molta agitazione e accresce ancora di più la mia paura del contatto.
Dopo questo periodo di quarantena mi sento molto più chiusa, mi è piaciuto il mio spazio solitario e ho difficoltà ad essere serena nel relazionarmi con gli altri. Secondo voi dovrei preoccuparmi?

Viviana, 16 anni


Cara Viviana,
ti ringraziamo per questa tua intima condivisione. 
La scuola è ricominciata riadattandosi in una modalità fisica del tutto nuova, non sempre facile da accettare e da gestire; anche questa turnazione non favorisce la socialità e rende evidente il concetto di pericolo sempre alle spalle. Purtroppo sin quando non si troverà una soluzione definitiva dovremo imparare a convivere con questi accorgimenti. 
Il tuo vissuto si accomuna a quello di tanti ragazzi come te che dopo mesi di lontananza dalla scuola e parziale solitudine hanno difficoltà a riprendere in condizioni incerte e di paura. 
Provando a metterci nei tuoi panni immaginiamo non sia semplice andare a scuola sapendo possano esserci dei casi positivi, ma in qualche modo dobbiamo avere fiducia nella scuola; se vi fossero realmente dei casi, questi probabilmente verrebbero gestiti per salvaguardare la salute di tutti i ragazzi e delle loro famiglie. 
Il fatto che tu ti sia chiusa e che tu abbia difficoltà nel sentirti totalmente serena in relazione con gli altri, può considerarsi una difesa, una risposta adattiva di fronte ad una situazione percepita come realmente pericolosa; ed è comprensibile visto che la paura è relazionata alla diffusione di un virus pandemico.  
Potresti provare a relazionarti apertamente con gli altri, proteggendo il tuo spazio fisico, ovvero mantenendo chiari i confini fisici tra te e gli altri. Sappiamo che non è una cosa semplice da fare, ma crediamo sia il modo migliore per non rinunciare alle relazioni e alla vitalità che ne deriva ed al contempo proteggere la salute. 
Se avrai bisogno puoi scriverci nuovamente,
Un caro saluto! 

29 Settembre 2020