VIDEO | La Scuola Sant’Anna di Pisa accoglie le “matricole”

60 vincitori del concorso di ammissione provenienti da tutta Italia

ROMA – La Scuola Superiore Sant’Anna accoglie, in presenza, i suoi nuovi allievi e le sue nuove allieve di primo e di secondo livello, 60 in totale provenienti da tutta Italia, che hanno vinto il concorso di ammissione e che da oggi alloggeranno nei collegi. Le “matricole” fanno il loro ingresso soltanto dopo essere risultate tutte negative al test sierologico per Covid-19, a cui sono state sottoposte all’arrivo a Pisa. Nel frattempo, in attesa di conoscere i risultati, le “matricole” hanno alloggiato in strutture dedicate (foresterie).

“Benvenuti nella Scuola Superiore Sant’Anna, la ‘casa’ che condividerete nei prossimi anni”. Così la rettrice Sabina Nuti ha accolto i nuovi allievi e le nuove allieve. “Voi – ha sottolineato – siete il centro della nostra funzione formativa. Quello di oggi è un momento centrale, che corona un percorso irto di ostacoli e di fatiche, per permettere la completa riapertura del collegio in un momento così incerto”. Commentando il quadro dei contagi da Covid-19 nel paese, la rettrice ha ribadito: “Soltanto l’osservanza delle regole e la massima responsabilità permetteranno alla Scuola Superiore Sant’Anna di continuare le sue attività in presenza”.

“Puntiamo molto sulla curiosità, sulla creatività, sulla competenza e sulla costanza, tutte qualità e caratteristiche che dimostrerete di possedere”, ha aggiunto Mario Enrico Pé, preside della Classe di scienze sperimentali.

“Fatevi avanti, vivete appieno questo luogo, è un invito che desidero rivolgere soprattutto alle ragazze, con la speranza che il ‘divario di genere’ continui a ridursi nel tempo”, ha concluso la cerimonia Anna Loretoni, preside della Classe di scienze sociali.

2020-10-02T16:26:22+02:00