'Li Libbri antichi - omaggio a Trilussa': il video servizio dello spettacolo andato in scena a Ostia

‘Li Libbri antichi – omaggio a Trilussa’: il video servizio dello spettacolo andato in scena a Ostia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quattro performance in un solo spettacolo, quattro gruppi di studenti pieni di talento diretti da artisti di caratura nazionale. ‘Li Libbri antichi- omaggio a Trilussa’ è andato in scena lo scorso fine settimana al teatro ‘Nino Manfredi’ di Ostia, a chiusura di un percorso artistico e didattico sulla figura del grande poeta romano. Un progetto finanziato dalla Regione Lazio e promosso dalla Accademia Santa Rita, che ha coinvolto i ragazzi più grandi del corso di teatro targato Accademia e dei più meritevoli tra gli studenti che in questi anni hanno seguito i laboratori di teatro nelle scuole tenuti da Santa Rita in collaborazione con Ido, l’Istituto di Ortofonologia che tiene gli sportelli d’ascolto nelle scuole.

Riccardo Barbera, Roberto D’Alessandro, Fabrizio Giannini e Santa Spena, coadiuvati dallo staff di Accademia Santa Rita, hanno guidato i ragazzi nello studio della figura di Trilussa e nell’interpretazione delle sue poesie, al fine di portare in scena quattro brevi performance teatrali.

Hanno partecipato al progetto gli alunni frequentanti il corso Menandro avanzato di Accademia Santa Rita e gli studenti delle scuole: liceo artistico ‘Ripetta’, liceo classico ‘Vivona’, liceo classico ‘Anco Marzio’, liceo scientifico ‘Cannizzaro’, liceo scientifico ‘Volterra’ di Ciampino, liceo scientifico ‘Enriques’, istituto ‘Toscanelli’, istituto ‘Tor Carbone’. Direzione artistica di Beppe Farina, con la partecipazione di: Luca Cardillo, Matteo Pasquinelli, Sara Persichetti, Chiara Pisa e Giacomo Locatelli. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it