L'Aquila, in 100 per la Masterclass di idee #Iopartecipo2020

L’Aquila, in 100 per la Masterclass di idee #Iopartecipo2020

Spin-off del festival della partecipazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il festival della partecipazione, che inizia venerdì prossimo a Bologna, quest’anno ha ‘lasciato’ l’Aquila per il capoluogo emiliano-romagnolo. Così, invece, non ha fatto la Masterclass #Iopartecipo2020. Cos’é la masterclass? Diciamo che se il festival fosse una serie tv la masterclass sarebbe il suo spin-off. Ma solo per giovani.

“È un cantiere di idee” per dirla, come l’ha detta a diregiovani.it, Elisa Andreassi, la più giovane coach della Masterclass, studentessa al quarto anno del convitto ‘Cotugno’ de L’Aquila. I protagonisti della masterclass sono, appunto, giovani dai 16 ai 26 anni: “Stiamo selezionando 100 profili tra le numerose domande che abbiamo ricevuto. Ai ragazzi dico: iscrivetevi! C’è tempo ancora fino al 18 ottobre- spiega e annuncia Elisa che poi aggiunge- cerchiamo giovani che abbiano voglia di partecipare a un percorso di promozione dell’attivismo civico a partire da principi, strumenti e metodologie della cittadinanza attiva e della partecipazione”.

In sostanza i partecipanti saranno divisi in gruppi e un giorno a settimana per cinque settimane, dal 24 ottobre al 30 novembre, ragioneranno con i coach, ma anche con tutor e testimoni esterni, di educazione, lavoro, salute e benessere soggettivo, territorio, cambiamento climatico, diritti.

Sono sei gli ambiti di quest’anno “scelti da noi coach dopo un’analisi di quelle che a nostro avviso rappresentano le problematiche giovanili più urgenti” prosegue Elisa, che l’anno scorso era partecipante e quest’estate ha risposto presente alla chiamata per la ‘promozione’: “Volevo restituire quanto avevo imparato. Sono molto presa, tra la scuola e tutto il resto, ma sono così entusiasta”.

Gli incontri, dunque. Come per l’evento-madre di Bologna, anche i cinque appuntamenti laboratoriali di #Iopartecipo si svolgeranno in modalità mista, un po’ online e un po’ in presenza: “Poi dipenderà anche dai gruppi. Gli aquilani ad esempio potrebbero incontrarsi facilmente” dice Elisa mentre pensa ai suoi colleghi coach “perlopiù concittadini”. E il “cantiere” interromperà i lavori il 30 novembre? “No, anzi, è proprio il contrario. L’intento della masterclass è realizzarli, i progetti, quindi continueremo a svilupparli finché non riusciremo a metterli in pratica. E questo anche grazie a un fondo di 30mila euro ottenuto con la vittoria di un bando della Regione Abruzzo”.

“Il nostro desiderio- specifica Elisa mandando un messaggio ai suoi coetanei- è avvicinare il maggior numero di persone possibili al dialogo orientato a un fine pratico. Ci sentiamo changemaker, sognatori che vogliono contribuire a risolvere concretamente i problemi che affliggono la nostra società e noi giovani in special modo”. “La masterclass è uno spazio di espressione per chi sente di non avere mai avuto l’opportunità di dire la propria opinione” conclude la giovane aquilana.

La Masterclass #ioPartecipo 2020 è promossa da Mètis Community Solutions con il sostegno di Actionaid Italia Onlus, in partenariato con Cittadinanzattiva, Legambiente e UISP in collaborazione con Fondazione per l’Innovazione Urbana e Slow Food Italia nonché il supporto di Ashoka Italia e di numerose realtà civiche locali. Per maggiori informazioni si può visitare il sito: www.festivaldellapartecipazione.org/masterclass-iopartecipo/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it